Identità Golose 2018 un viaggio nell’eccellenza

E poi arriva marzo, e con marzo arriva a Milano  la 14esima edizione di Identità Golose!Identità golose 2018 PapillamonellaMa che cos’è, in buona sostanza, questa manifestazione? E’ un congresso, una grande kermesse che riunisce i nomi più noti e quotati – posso a ragion veduta dire “il gotha” – degli chef stellati italiani affiancati da tanti chef ospiti internazionali che si susseguono durante tre giorni intensissimi in spettacolari cooking show e serrati talk per spiegare, raccontare e portare la propria idea di cucina e la filosofia che la sottende a conoscenza di giornalisti, operatori del settore, influencer e semplici appassionati.

Ogni anno Identità Golose si dà un tema, per indirizzare e coordinare interventi tanto distanti tra loro sotto un unico denominatore comune che regali ai visitatori una chiave di lettura e agli chef presenti una ispirazione e uno spunto di riflessione.

Quest’anno si è parlato del fattore umano: mai come oggi i nostri rapporti e le nostre interazioni sono gestite e vissute in rete, trasportate in una virtualità che se da un lato riesce ad ampliare smisuratamente i nostri orizzonti dall’altro ci chiude inesorabilmente in una luccicante gabbia di perfezione che spesso è solo apparente.

Anche nella ristorazione la tendenza degli ultimi anni è stata quella di presentare piatti splendidamente “fotografabili” badando molto spesso più all’apparenza ed alla voglia di stupire e cavalcare l’onda delle mode che si susseguono freneticamente in rete piuttosto  che di esprimere la vera personalità e l’unicità di chi quei piatti li crea e li prepara.

Ed ecco che entra in gioco il fattore umano, unico veicolo capace di differenziare il lavoro di una persona da quello di qualunque altra ma nel contempo unico valore in grado di unirci ricordandoci che prima di tutto e soprattutto siamo uomini che hanno bisogno di parlarsi, guardarsi, sfiorarsi dal vivo senza schemi né schermi virtuali. Perché solo una condivisione vera e reale di spazi e sfumature e sorrisi è in grado di farci vivere fino in fondo una esperienza che rimanga impressa nel nostro ricordo e che ci faccia imparare qualcosa di nuovo su noi stessi e gli altri e crescere, sempre un po’ di più.

Per gli chef il Fattore Umano è inscindibile dalla brigata e dal rapporto che ognuno ha con chi lavora per lui. Ed è stato bellissimo ascoltare il talk di Renato Bosco che con la gioia e il sorriso disarmante che lo contraddistingue ha spiegato: il mio Fattore Umano è composto da 90 mani e 45 cuori…e una sola, grandissima passione.  Accanto al Maestro i ragazzi del Centro di formazione professionale di Amatrice che hanno servito la pizza di grano spezzato creata tramite una innovativa idrolisi di mela verde ed arricchita da una spruzzatina di “pane appena sfornato”, profumo concentrato che fa parte  di un nuovo progetto del vulcanico “pizzaricercatore”, come lui stesso si definisce

Per conoscere tutti gli chef presenti  e i punti chiave della loro partecipazione all convegno ti rimando al sito Identità Golose, dove puoi trovare dettagliatissime informazioni. Quello che mi interessa invece è raccontarti l’ambiente e tutto ciò che gravita intorno a questo appuntamento imperdibile.

A cominciare dagli espositori! Si perché accanto alle tre sale dedicate ai talk e agli show cooking più importanti si affacciano una miriade di stand più o meno piccoli sede anch’essi di continue performances una più interessante dell’altra. Ad ogni passo uno chef intento a cucinare, completare ed impiattare assaggi creati con materie prime di eccezionale qualità come il riso della Riserva San Massimo (che in occasione di IG ha presentato un nuovo prodotto, il farinaccio di pericarpo e gemma di Riso carnaroli) o il manzo Joshu Wagyu offerto dalla Prefettura di Gunma .

Identità Golose 2018 rISERVA SAN mASSIMO PAPILLAmONELLA

Presso lo spazio San Pellegrino ho potuto vivere un momento conviviale davvero splendido: luci suoni e colori sono stati accompagnamento e contorno all’assaggio di tre squisiti e sorprendenti fingerfood preparati da Edoardo Fumagalli, il giovane chef finalista per l’Italia del talent internazionale S. Pellegrino Young Chef 2018. La finale si disputerà a Maggio durante la Milano Food week….forza Edoardo, io tifo per te 😊

Identità Golose 2018 Young Chef San Pellegrino

Le aziende espositrici non sono moltissime ma ognuna è una vera e propria eccellenza che fornisce i migliori nomi della ristorazione internazionale. Per me che adoro la qualità e la ricerco costantemente è impossibile non soffermarmi quasi ad ogni stand per farmi raccontare e spiegare prodotti e tecnologie francamente eccezionali.

D’altronde solo a Identità Golose le verdure si trasformano in rose, i pesci dolomitici diventano lingotti, il caviale è fatto di lime, la pasta non è pasta e il tartufo si scioglie in una delle acque più gustose che io abbia mai potuto assaggiare!

Ecco le fotografie di questi prodotti eccezionali, e sto parlando della Rosa di Gorizia di Azienda Agricola Lucia, della Trota Oro, degli eccezionali tartufi umbri della Tenuta San Pietro a Pettine e del caviale di limone di Fingerlime finora importato dall’Australia ma a breve di produzione tutta italiana.

Identità Golose 2018 Fingerlime

Accanto a prodotti puri di altissima qualità come quelli appena citati ecco altrettante aziende che sanno lavorare e trasformare una splendida materia prima in qualcosa di ancora più goloso. E mi riferisco ai deliziosi liquori di Giardini d’Amore (il fico d’india…eccezionale!), alle composte e verdure candite di Pariani (tra pomodorini e olive caramellate c’è da perdere la testa!!!!),  alla colomba pasquale tradizionale ma innovativa ideata Roberto Toro (Executive Chef del Belmond Grand Hotel Timeo di Taormina) per arrivare ai deliziosi assaggi di piccola pasticceria preparati da Mastro Manuele di Nuova Dolceria utilizzando il bellissimo fingerlime.

Identità Golose 2018 Elisir D'Amore Papillamonella

Ad attirare la mia attenzione sono poi altre tre aziende, legate dal filo conduttore di una innovazione assoluta. E dal mio desiderio di provarle subito nella mia cucina perché so già che sono prodotti di cui non potrò più fare a meno! Sto parlando di Legù, una pasta che pasta non è perché è fatta solo ed esclusivamente di farina di legumi in proporzioni variabili ed è una vera miniera di proteine e fibre…assolutamente da provare. Ecco poi un altro prodotto di cui avevo già sentito parlare ma che non avevo mai assaggiato: Cicioni, una delizia gastronomica a base di frutta secca (mandorle e anacardi) che nasce dall’estro della chef vegano-crudista Daniela Cicioni e che è sviluppata e commercializzata da EuroCompany. Il messaggio è chiaro, ed è anche uno dei miei mantra: “sei ciò che mangi, quindi scegli con cura così da volerti bene. Anche e soprattutto a tavola!”. Assaggio i prodotti esposti e mi convinco ancora di più: entreranno presto nella mia dispensa!

Identità Golose 2018 Cicioni PapillaMonella

La terza azienda che colpisce il mio olfatto e subito dopo la mia immaginazione è James1599 che con una attenta selezione ed un lavoro di capillare ricerca della qualità importa spezie e sali dal mondo per deliziare olfatti e palati, stellati e non. E allora anche io mi lascio avvolgere e irretire dal fascino olfattivo di una cannella come non ne avevo mai annusate prima, dalla pura delizia del pepe di Timut, dalla magia creata da Raw Marinade che fa parte della linea di 6 miscele ideata in collaborazione con Chef Fabio Zanetello.  Quanti piatti meravigliosi si possono creare partendo da questi sapori!!! Non vedo l’ora di accendere i fornelli e tradurre in un piatto tutte le suggestioni appena provate.

Identità Golose 2018 James1599 PapillaMonella

Dopo tanti stimoli olfattivi giro l’angolo ed ecco che anche la mia vista viene appagata! Perché Identità Golose non è solo Food ma anche tutto ciò che intorno al Food di qualità ruota. A partire dal piatto. Ed ecco quelli del ceramista Alessio Moras, prodotti a mano con una sapienza ed un amore quasi tangibile! E poi gli splendidi arredi per la tavola di Fiorirà un Giardino, che sa creare un mood unico e raffinato fatto di poesia e naturalità.

Identità Golose 2018 Alessio Moras PapillaMonella

Mi resta ancora poco tempo e decido di impiegarlo in modo creativo prendendo parte al divertentissimo gioco inventato da Marketing & Trade: dopo aver gustato l’elisir “Smoky Apple” preparato in esclusiva per IG dal bartender Andrea Paci eccomi a creare il mio miglior concept sotto forma di tartelletta dolce. Creare un concept non è cosa da tutti i giorni, ma magiarselo pure beh…questo può accadere solo qui!

Identità Golose 2018 Marketing & Trade PapillaMonella

 Sto per dirigermi verso l’uscita quando ecco che mi imbatto in uno stand che mi incuriosisce moltissimo: si tratta di Gourmet Services, una realtà tutta italiana che ha inventato e sviluppato WaveCo, macchinario per la maturazione spinta che agisce tramite ultrasuoni per distendere le fibre degli alimenti. Niente più lunghe frollature né perdita di nutrienti: una vera rivoluzione in cucina! Per ora Waveco è disponibile solo per il settore della ristorazione ma chissà, un domani potrebbe venire sviluppato anche un modello per uso domestico. Io, dopo aver assaggiato una tartare squisita preparata in pochi minuti con un taglio di carne che solitamente richiede ore e conservabile in frigorifero senza che perda colore e consistenza, ho già prenotato il primo pezzo all’Ing. Daniele di Clerico che ha inventato il macchinario! E che, tra le altre cose, si adopera per impeccabili impiattamenti dei finger food di assaggio 😉

Identità Golose 2018 Gourmet Services PapillaMonella

Ultima sosta nel mondo delle eccellenze vitivinicole italiane raccolte nella sala riservata alla selezione ufficiale TheWineHunter (ideatore del Merano WineFestival) dove ho modo di fare nuove conoscenze in ambito FIVI – cara Sara Pasini…ti verremo a trovare molto presto! – e anche di incontrare il mitico “BastianConrario” Davide Lazzari con cui organizzo uno scherzetto per il mio Mr B. che mi manca tanto…Un calice senza averlo al fianco non ha mica lo stesso sapore <3

Identità Golose 2018 Lazzari PapillaMonella

Potrei parlare ancora molto di Identità Golose 2018, per esempio raccontare quanto sia emozionante passeggiare tra gli stand fianco a fianco con Ernest Knamm e Antonia Klugmann oppure quale emozione si provi a stringere la mano ad Enrico Crippa…ma credo davvero di aver già scritto troppo e sono sicura di averti fatto capire quanto Identità Golose sia una realtà tutta da vivere e da gustare. Imperdibile per qualunque Foodlover!

Appuntamento al 2019 allora….e buona ricerca della Qualità 😊Identità Golose 2018 un viaggio nell'eccellenza

 


Ti piace curiosare ed essere sempre aggiornato su eventi e tendenze inerenti al Food? Fai un giro nella categoria Food Lifestyle – eventi del blog…troverai di che divertirti

Per tutte le novità dalla mia cucina segui la mia pagina FACEBOOK

PAPILLAMONELLA

e il mio profilo INSTAGRAM

@papillamonella

Ti aspetto con il tuo LIKE 🙂

A presto!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.