Calza della Befana di pasta frolla

La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte… vi ricordate questa filastrocca? Io la canticchiavo sempre da piccola, e non vedevo l’ora di svegliarmi il 6 mattina presto per scoprire quali doni mi avrebbe portato la simpatica vecchina. Il pranzo della Befana vedeva riunita tutta la famiglia e rappresentava un saluto collettivo alle Feste ormai finite, come una sorta di “presa di coscienza” del vero inizio del nuovo anno. 

Sarà che vola, sarà che un pò magica deve esserlo per forza, sarà che la cara Befana non mi ha mai portato carbone e quindi mi è sempre sembrata la miglior streghetta del mondo. Sarà quel che sarà ma io quest’anno ho deciso di festeggiarla come si deve con una calza che non è rotta ma anzi è preziosa, fragrante e ricca di bontà 🙂

La frolla è bigusto (ho usato la collaudatissima ricetta della cara Miriam Bonizzi) ed è di una scioglievolezza incredibile grazie al burro Gold Bayernland, un burro d’alpeggio di alta qualità – e si sente tutto. Il ripieno è una vera goduria e vi assicuro che questa deliziosa idea saprà conquistare davvero tutti.

Divertitevi a decorare la vostra calza come meglio credete, a fine ricetta troverete il cartamodello che ho usato io e che vi faciliterà il lavoro. E Buona Befana a voi! Enjoy ♥

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Dolci
  • Preparazione - 1 ora
  • Cottura - 20'
  • Porzioni - 1 calza altezza 24 cm

Ingredienti

Per la frolla bianca

farina 1 – 300 g
burro Gold Bayernland – 150 g
zucchero a velo – 100 g
uova medie – 1
sale – 1 presa

Per la frolla al cacao

farina 1 – 250 g
cacao amaro in polvere – 50 g
burro Gold Bayernland – 150 g
zucchero a velo – 100 g
uova medie – 1
sale – 1 presa

Per il ripieno e la guarnizione

Alpigiana Bayernland – 1 confezione
zucchero a velo – 25 g
decorazioni e zuccherini vari – a piacere

Preparazione

Per ottenere la tua calza della Befana di pasta frolla inizia preparando la frolla bianca: nella ciotola della planetaria unisci la farina, lo zucchero a velo, il burro a tocchetti (ben freddo di frigorifero), il sale e l’uovo a temperatura ambiente. Impasta a bassa velocità con il gancio a foglia fino a quando tutti gli ingredienti si saranno ben amalgamati e le pareti della ciotola risulteranno pulite.

Preleva l’impasto, appiattiscilo leggermente per formare un panetto rettangolare e avvolgilo in pellicola trasparente. Lascia riposare in frigorifero per almeno un’ora. Procedi allo stesso modo con la frolla al cacao.

Disegna su un foglio di cartoncino A4 la sagoma della tua calza e ritagliala.

Trascorso il tempo di riposo stendi ogni frolla tra due fogli di carta forno allo spessore di circa 3 mm, appoggia la sagoma della calza e ritagliala su entrambe le frolle aiutandoti con un coltellino affilato. Disponi le due calze su una placca da forno (lasciale appoggiate alla carta forno in modo che non si rompano) e cuoci in forno ventilato già caldo a 160° per 20 minuti. Con la frolla rimanente ritaglia dei biscotti aiutandoti con le tue formine preferite e cuocili per 15 minuti.

Poni l’Alpigiana in una ciotola e lavorala con lo zucchero a velo fino a ottenere una crema omogenea. Una volta che le due basi della calza saranno cotte, sfornate e ben raffreddate adagia la parte scura sul piatto da portata e spalma su tutta la lunghezza la crema di Alpigiana. Appoggia sulla crema la parte bianca e decora a tuo piacimento.

Calza della Befana di pasta frolla come fare

La tua golosa calza della Befana di pasta frolla è pronta da gustare, per la gioia di grandi e piccini!

calza della Befana di pasta frolla Bayernland

calza della Befana di pasta frolla Bayernland

calza della Befana di pasta frolla

Note

Le dosi di frolla indicate ti permetteranno di preparare, oltre alla calza, tanti gustosi frollini perfetti per colazione e merenda. Conservali in una scatola di latta: si manterranno fragranti a lungo!

Vuoi cimentarti nella preparazione della calza? Eccoti il cartamodello che ho usato io: stampalo su un foglio A4 e utilizzalo per creare la tua dolce meraviglia

Calza della befana di frolla cartamodello


Vuoi chiedermi consigli e suggerimenti, raccontarmi le tue idee o anche solo salutarmi?

Ti aspetto sulla mia pagina FACEBOOK  PAPILLAMONELLA

e sul profilo INSTAGRAM @papillamonella 

Ci vediamo lì!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.