Baccalà norvegese al vapore con cannellini e pomodori confit

Vi ho già parlato delle differenze tra lo stoccafisso (essiccato al sole e vento) e il baccalà, che invece è sempre salato – saltfish – oppure salato ed essiccato – clipfish. Che sia saltfish o clipfish il baccalà va ammollato prima del consumo, per quanto oggi in commercio sia facilmente reperibile il baccalà già ammollato e pronto all’uso. Il che è una bella comodità!

Lo sapevate? Il baccalà norvegese ha una lunga tradizione alle spalle e viene esportato nel mondo sin dai primi del 1700. Antichi legami commerciali e la domanda di pesce di alta qualità hanno spinto questa specialità norvegese a diventare la vera star della tradizione culinaria di paesi come il Brasile e il Portogallo, dove un detto popolare decreta che ogni vero cuoco – per essere chiamato tale – deve avere nel suo ricettario almeno 365 ricette di baccalà ovvero una per ogni giorno dell’anno. Pensate che, sempre in Portogallo, il baccalà viene chiamato anche O fiel amigo (cioè l’amico fedele)!

Ma anche da noi questo ingrediente sano e sostenibile è famoso e molto utilizzato: lungo tutta la penisola possiamo gustare tante ricette tipiche a base di baccalà. Oggi ho deciso di proporvelo come ingrediente principale di un’idea informale e sfiziosa: delle bruschette integrali perfette per l’aperitivo, ma che possono facilmente trasformarsi in un piatto unico fresco ed estivo. Si preparano in un attimo e il connubio di gusti, sapori e consistenze saprà conquistare proprio tutti 🙂 Che dite, bruschettiamo insieme? Enjoy ♥

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Antipasti / piatto unico
  • Preparazione - 30'
  • Cottura - 15'
  • Porzioni - 4 bruschette circa

Ingredienti

baccalà norvegese salato secco (peso già ammollato) – 250 g
pomodorini – 10
sale e pepe
zucchero di canna – 1 cucchiaino
origano secco – 1 cucchiaino
pane rustico* – 4 fette
fagioli cannellini già cotti** – 230 g
erbe aromatiche fresche miste (timo, rosmarino, origano, menta) – un bel mazzetto cad.
olio extravergine di oliva – 3 cucchiai
limone bio – zeste di 1

Preparazione

Per preparare il tuo baccalà al vapore con cannellini e pomodori confit inizia eliminando eventuali lische dal pesce. Porzionalo a tocchetti di circa 6 cm, riempi una pentola con due dita di acqua, aggiungi le erbe aromatiche e posiziona il cestello per la cottura al vapore. Disponi il pesce sul cestello e cuoci con coperchio per 10 minuti dal bollore dell’acqua. Preleva il baccalà dal cestello e dividilo in scaglie seguendo quelle naturalmente presenti nel pesce. Condisci con olio, poco sale e pepe nero e tieni da parte. Non buttare l’acqua di cottura: ti servirà per la crema di fagioli.

Occupati dei pomodorini: tagliali a metà e disponili su una teglia da forno, cospargili con lo zucchero di canna, sale e origano secco. Inforna in forno ventilato già caldo a 180° per 15 minuti.

Trasferisci i cannellini nel bicchiere di un frullatore a immersione, aggiungi un cucchiaio di olio extravergine e un piccolo mestolo di acqua di cottura del pesce. Frulla fino a ottenere una crema vellutata e densa, aggiungendo altra acqua aromatica se necessario. Aggiusta di sale e pepe.

Tosta le fette di pane in pentola antiaderente con poco olio: basteranno un paio di minuti per lato così da ottenere una crosticina croccante.

Componi le tue bruschette: spalma una abbondante cucchiaiata di crema di cannellini alla base*** e grattugia sopra la crema le zeste di limone. Aggiungi le scaglie di baccalà intervallate dai pomodori confit e termina con qualche foglia aromatica e un filo di olio di qualità. Servi le tue bruschette di baccalà al vapore con cannellini e pomodori confit in tutta la loro gustosa bontà!

Baccalà al vapore con cannellini e pomodori confit

Baccalà al vapore con cannellini e pomodori confit

Baccalà al vapore con cannellini e pomodori confit seafood from norway

Note

* Io ho scelto del pane integrale con semi, ma anche un pane nero sarà perfetto

** Al posto dei cannellini puoi utilizzare ceci o borlotti

*** Se dovesse avanzarti della crema di cannellini portala in tavola in una piccola ciotola: vedrai che finirà in un baleno!

Può esserti utile sapere che…

Se non consumerai subito il tuo Baccalà al vapore con cannellini e pomodori confit conserva il pesce, la crema di cannellini e i pomodori confit in frigorifero in contenitori a chiusura ermetica e usa gli ingredienti entro un paio di giorni tostando il pane al momento.

*Seafood from Norway

Norwegian Seafood Council (NSC), di cosa si tratta? Stiamo parlando di un ente fondato dal Ministero della Pesca nel 1991, che ha il compito di vegliare sulla commercializzazione dei prodotti ittici norvegesi nel mondo e, allo stesso tempo, sviluppare nuovi mercati e divulgarne la cultura, attraverso attività di marketing e di informazione.
NSC può essere considerato un vero e proprio “ponte” tra i consumatori del mondo e l’industria del pesce norvegese e, attraverso il suo complesso operato, sostiene e rafforza la posizione della Norvegia nel mercato ittico mondiale. L’ente ha sede centrale a Tromsø, con altre dodici sedi locali nei mercati più importanti per l’industria ittica norvegese nel mondo.

Il marchio di origine “Seafood from Norway” è un marchio collettivo che crea valore per l’intera industria ittica della Norvegia. Il pesce norvegese è unico perché proviene dalle sue acque fredde e  limpide, coniuga l’esperienza tramandata da diverse generazioni con le conoscenze più moderne, e viene allevato e pescato in modo sostenibile. Il marchio di origine “Seafood from Norway” garantisce ai consumatori di tutto il mondo che il pesce che lo riporta possieda tutte queste importanti qualità.

Le mie ricette per Seafood from Norway

Grazie a Seafood from Norway ho avuto la possibilità di sviluppare alcune idee gustose e originali utilizzando l’eccellenza del pesce norvegese.

Eccoti le mie proposte a base di stoccafisso (skrei):

E un’altra idea sfiziosa preparata a partire dal baccalà norvegese:


Per tutte le novità dalla mia cucina, per chiedermi consigli e suggerimenti

o anche solo per salutarmi…segui la mia pagina FACEBOOK 

PAPILLAMONELLA

e il mio profilo INSTAGRAM @papillamonella

Ti aspetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.