Chiacchiere vegan senza tirapasta con Airfryer

Carnevale…è una festa che non è mai stata molto nelle mie corde.

Da piccola ero proprio cicciottella, e per quanto fossi una bambina felice venivo spesso presa di mira da compagni di classe spietati come solo i bambini sanno essere. Beh, in effetti anche i vestiti da improbabile baiadera che ero costretta a indossare non è che aiutassero molto!

Crescendo ho snobbato il Carnevale per anni anche se poi lui – forse si sentiva troppo in colpa, o forse era troppo egocentrico per venire messo da parte senza appello – mi ha fatto un regalo che è stato uno dei più belli della mia vita: proprio durante una improbabile festa di Carnevale ho conosciuto il mio amato Mr B.

Signor Carnevale, con te pace fatta 🙂

Con i tuoi dolci tipici invece un pò meno…cerco sempre di evitare i fritti, e i dolci unti e bisunti non mi sono mai piaciuti. Chissà, forse proprio perchè nel mio inconscio non voglio tornare cicciottosa e vituperata. Anche se adesso saprei rispondere a tono a qualunque tormentatore spietato e ignorante!

Qualunque sia il motivo, quest’anno sono proprio contenta: ho finalmente trovato un giusto compromesso tra gola, dolci di Carnevale e leggerezza.

Tutto merito della mia beneamata Airfryer acquistata tramite PuntoDE e targata CasoDesign, che mi ha permesso di cuocere queste chiacchere vegan ottenendo un risultato così fragrante e gustoso che il Mr B ne va letteralmente matto. E io pure!

Ho scoperto tra l’altro che questa cottura garantisce il mantenimento della croccantezza anche dopo diversi giorni, nonostante io abbia stirato a mano i dolci perchè non sono tirapasta-munita

Insomma, cosa chiedere di più? Enjoy….e buon sano Carnevale 😉

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Dolci
  • Preparazione - 20' + riposo
  • Cottura - 4'
  • Porzioni - 4 persone

Ingredienti

PER L’IMPASTO

250 gr – farina 2
10 gr – maizena
40 gr – zucchero integrale di barbabietola
30 gr – olio d’oliva extravergine + 2 cucchiai
70 gr – vino bianco secco
20 gr – acqua
1 cucchiaino – anice stellato in polvere

PER GUARNIRE

1 cucchiaino – anice stellato in polvere
40 gr – zucchero integrale di barbabietola

Preparazione

Per preparare le chiacchiere vegan senza tirapasta con Airfryer versa tutti gli ingredienti in una ciotola capiente e inizia a mescolare con i rebbi di una forchetta.

Non appena l’impasto inizierà a formarsi lavoralo a mano, dovrai ottenere un panetto ben amalgamato. Se necessario, aggiungi un cucchiaio di acqua alla volta fino a ottenere un perfetto risultato.

Avvolgi il panetto in pellicola trasparente e lascia riposare per 30′ in frigorifero.

Dividi l’impasto in 3 parti uguali, avendo cura di coprire le 2 parti che non utilizzerai subito con pellicola per non far seccare la pasta.

Stendi l’impasto su una spianatoia infarinata e inizia a lavorarlo con il mattarello fino a ottenere una striscia sottile. Ripiega la striscia a libro su se stessa e tirala ancora a mattarello. Prosegui in questo modo ripiegando la pasta per almeno 6/8 volte. In questo modo, in cottura, otterrai le famose “bolle”.

Tira la pasta un’ultima volta il più sottile possible e con un tagliapasta ricava dei rettangoli. Pratica due tagli al centro di ogni rettangolo.

Spennella le chiacchiere con poco olio e con uno spruzzino irrorale con poca acqua.

Accendi l’Airfryer e scaldala a 190° per 3′.

Posiziona nel cestello 2 o 3 chiacchiere avendo cura di non sovrapporle e cuoci per 4′ a 190° girando le chiacchiere dopo 2′.

Una volta fredde, cospargile con abbondante zucchero aromatizzato che avrai ottenuto frullando lo zucchero integrale di barbabietola insieme all’anice stellato in polvere.

Chiacchere vegan senza tirapasta al forno

Chiacchere vegan senza tirapasta al forno light

Note

Se non dovessi avere a disposizione una friggitrice ad aria, puoi cuocere le tue chiacchiere anche nel forno tradizionale: imposta la modalità ventilata e una temperatura di 220° e procedi alla cottura. Non so darti una indicazione precisa dei tempi in questo caso: ogni forno è diverso dagli altri. Regolati girando le tue chiacchiere non appena vedrai formarsi le bolle in superficie. E, mi raccomando… fammi sapere 🙂

Carnevale che vai…

Ricetta che trovi! A casa mia, solo coccole a tutta leggerezza. Se l’idea delle chiacchiere vegan ti ha conquistato, prova anche le mie castagnole vegan light al forno: un sapore irresistibile senza lattosio nè uova!

Può esserti utile sapere che…

Le chiacchiere vegan senza tirapasta con Airfryer si manterranno perfette per diversi giorni avendo cura di conservarle in un contenitore a chiusura ermetica.

Per dare alle tue chiacchiere un sapore diverso puoi sostituire metà del vino bianco con brandy o maraschino. L’anice stellato non è essenziale ma saprà regalare a questi dolci un sapore e un profumo irresistibili.

Le chiacchiere vegan senza tirapasta con Airfryer sono una ricetta SENZA lattosio nè uova.

Chiacchere Airfryer Casodesign Papiillamonella


Per tutte le novità dalla mia cucina, per chiedermi consigli e suggerimenti

o anche solo per salutarmi… segui la mia pagina FACEBOOK 

PAPILLAMONELLA

e il mio profilo INSTAGRAM @papillamonella

Ti aspetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.