Cicerchie in umido

Cos’è la cicerchia? Beh, diciamo che si tratta di una…simpatica vecchietta!

Infatti è uno dei legumi più antichi al mondo, pensa che se ne trova traccia già in epoca Mesopotamica con datazione risalente a più di 8000 anni fa! In effetti la nostra vecchierella è ricchissima di proteine e all’epoca era essenziale procurarsi questi nutrienti in ogni modo possibile perché non è che la caccia andasse sempre a buon fine. O quantomeno…ehmm…..non sempre per il cacciatore!

Tornando ai nostri tempi, questo legume dal sapore delicato e tutto particolare (di cosa sa la cicerchia? di cicerchia!) è perfetto per chiunque ami una alimentazione sana e semplice, senza fronzoli ma con tanta sostanza. Va tenuta in ammollo molto a lungo (12 ore è il minimo, 24 l’ideale) cambiando spesso l’acqua di governo, e sciacquata bene prima di procedere al suo utilizzo.

In suo onore ho utilizzato una bella ricetta umbra e l’ho adattata al mio gusto.

Il risultato è stato…degno di una cenetta mesopotamica 😉 Enjoy ♥

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Piatto unico
  • Preparazione - 20' + ammollo
  • Cottura - 2 h e 30'
  • Porzioni - 4 persone

Ingredienti

500gr – cicerchia decorticata
1 – grossa cipolla bianca
1 – spicchio di aglio in camicia
4 – grossi pomodori maturi
1 cucchiaio – concentrato di pomodoro
1 mazzetto – rosmarino e salvia
q.b. – brodo vegetale
2 mazzetti – prezzemolo
q.b. – olio extravergine di oliva
q.b. – sale/pepe nero

Preparazione

Per preparare le cicerchie in umido metti i legumi a bagno in acqua, mescolali con le mani e lascia riposare per almeno 12 ore avendo cura di cambiare un paio di volte l’acqua di ammollo.

Sciacqua un’ultima volta i legumi sotto acqua corrente e mettili sul fuoco coperti di acqua fredda in un tegame capiente. Aggiungi un mazzetto aromatico composto da salvia e rosmarino e lascia cuocere per 2h con coperchio a fuoco medio, controllando che la cicerchia sia sempre coperta d’acqua e mescolando di tanto in tanto.

Trita finemente cipolla e prezzemolo, sbuccia i pomodori ed elimina i semi tenendo da parte gli scarti. Tagliali a pezzetti, schiaccia leggermente lo spicchio di aglio in camicia.

In una casseruola scalda un filo d’olio e due cucchiai di acqua, aggiungi cipolla e aglio e lascia stufare a fuoco basso e coperto finchè la cipolla non sarà diventata trasparente. Aggiungi i pomodori e il prezzemolo e rosola a fiamma vivace per 5′ poi allunga con 2 mestoli di brodo, versa in pentola il concentrato di pomodoro e continua la cottura a fuoco basso per 15′ con coperchio.

Aiutandoti con un frullatore ad immersione, riduci il composto a purea e togli la pentola dal fuoco. Quando la cicerchia sarà cotta, scolala e frullane metà. Aggiungi sia la cicerchia frullata che quella intera alla pentola con il composto, allunga con qualche mestolo di brodo, aggiusta di sale e pepe e continuiamo la cottura per altri 15′ così da amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Servi guarnendo il piatto con un velo di buon olio, una macinata di pepe fresco, un rametto di profumato rosmarino e la crema ottenuta frullandogli scarti dei pomodori con due cucchiai di olio.

Cicerchie in umido ricetta umbra

Cicerchie in umido ricetta facile

Può esserti utile sapere che…

Questa zuppa di cicerchie è ottima anche il giorno dopo, se dovesse indurirsi troppo basterà allungarla con un filo di acqua calda o brodo mentre la si riscalda.

Le cicerchie in umido sono ottime sia consumate ben calde che appena tiepide. Questo piatto in effetti, accompagnato da qualche fetta di pane tostato, può essere considerato un piatto unico completo e nutriente. Perfetto in ogni stagione!

Per tutte le novità dalla mia cucina, per chiedermi consigli e suggerimenti o anche solo per salutarmi…segui la mia pagina FACEBOOK 

PAPILLAMONELLA

e il mio profilo INSTAGRAM @papillamonella

Ti aspetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.