Frittata di sedano allo zafferano e salvia

Nell’immaginario popolare il sedano è quella verdura un po’ tristina, un po’ punitiva, un po’ “da soffritto” che tutto può essere in cucina tranne che protagonista.

Invece il nostro caro gambo di sedano, oltre a vantare il pregio (non indifferente) della croccantezza da crudo e della delicatezza da cotto, ha una sua bella personalità.

Però è un filino timido, e ha bisogno di ricette che gli permettano di esprimersi alla grande. Come nel caso di questa semplice ma gustosa frittata light che lo vede protagonista incontrastato.

Puoi gustare la frittata come secondo piatto, ma è ottima e scenografica anche tagliata a cubotti e servita fredda, come sfizioso finger food 😉 Enjoy ♥

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Antipasti / secondi
  • Preparazione - 20'
  • Cottura - 55'
  • Dimensioni stampo - rettangolare 18 x 28 cm

Ingredienti

8 grandi – gambi di sedano bianco
5 foglie – salvia
1 bustina – zafferano
250 gr – ricotta vaccina
6 – albumi d’uovo
1 cucchiaio – grana grattugiato
1 cucchiaio – latte
1 pizzico – bicarbonato di sodio
q.b. – pangrattato integrale
q.b. – olio e.v.o. / sale / pepe / dado vegetale bio

Preparazione

Laviamo le coste di sedano e togliamo tutti i filamenti. Tagliamole a tocchetti e mettiamole in una pentola antiaderente insieme alle le foglie di salvia ben lavate e a mezzo bicchiere di acqua fredda in cui avremo stemperato una bustina di zafferano.

Saliamo pochissimo e facciamo cuocere, a fuoco medio, fino a quando le coste risulteranno morbide ma ancora croccanti e tutta l’acqua si sarà assorbita. Ci vorranno circa 15′.

Una volta cotto, versiamo il sedano in una ciotola e lasciamolo intiepidire coperto da pellicola trasparente

Prepariamo la teglia spennellandola con un filo d’olio e cospargendola di pangrattato. Dividiamo i tuorli dagli albumi e montiamo questi ultimi per qualche minuto manualmente o con frusta elettrica ma senza farli montare.

In una ciotola lavoriamo la ricotta con un cucchiaio di legno per ammorbidirla e aggiungiamo poi il sedano, eliminando le foglie di salvia. Mescolando bene aggiustiamo di sale e pepe e versiamo un goccio di latte e un pizzico di bicarbonato che manterranno la frittata morbida e soffice.

Aggiungiamo alla fine gli albumi leggermente montati amalgamandoli bene ma con delicatezza al composto.

Versiamo tutto nella teglia, livelliamo e cospargiamo con un velo di formaggio grattugiato.

Inforniamo a forno caldo ventilato per almeno 40′ a 200°, facendo attenzione di coprire la superficie con carta di alluminio se dovesse scurirsi troppo.

Controlliamo la cottura con uno stuzzicadenti, una volta che la frittata sarà ben cotta togliamolo dal forno e lasciamola riposare per 10′ prima di tagliarla a fette o a cubotti e servirla.Frittata di sedano allo zafferano e salvia

Può esserti utile sapere che…

Ho servito la frittata di sedano allo zafferano e salvia con una spolverata di pepe nero macinato al momento e l’ho accompagnata con un contorno di radicchio al forno.

Per tutte le novità dalla mia cucina, per chiedermi consigli e suggerimenti o anche solo per salutarmi…segui la mia pagina FACEBOOK 

PAPILLAMONELLA

e il mio profilo INSTAGRAM @papillamonella

Ti aspetto!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.