Trota della Tasmania con creme fraiche e finocchietto

Ci sono ingredienti che li scopri e ti incuriosiscono, e poi quando li lavori in cucina te ne innamori all’istante perchè hanno delle caratteristiche francamente eccezionali. Devo ammettere che da questo punto di vista Longino & Cardenal mi sta viziando un bel pò: ogni prodotto del loro shop mi fa inevitabilmente esclamare “oh wow!” E oi protagonisti di questo piatto non sono da meno. Inizio a raccontarvi della trota della Tasmania Petuna: un pesce che arriva da lontano ma che lo fa in modo sostenibile (la spedizione avviene su aerei di linea, gli stessi che trasportano i passeggeri), che cresce pressochè libero in un ambiente incontaminato e che veine soprannominato “il wagyu del mare” perchè obbiettivamente le sue carni sono a dir poco strepitose!

Il colore che vedete negli scatti non è stato modificato: la nostra cara trota è proprio così, ed è una gioia per occhi e palato. Del curry Sambava vi parlerò più avanti, ma sappiate che anche in questo caso si tratta di eccellenza e sostenibilità ai massimi livelli. Forse qualcuno di voi ha visto la preparazione del piatto nelle storie… scorrendo le immagini vedrete anche il disegno preparatorio perchè dal sogno alla realtà il passo è breve… se si hanno a disposizione gli ingredienti giusti 😉 Enjoy ♥

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Antipasti / secondi
  • Preparazione - 30'
  • Cottura - 30' + marinatura
  • Porzioni - 4 persone

Ingredienti

trota iridea della Tasmania Petuna – 300 g
cavolfiore bianco – 1/2 piccolo
curry miscela 13 spezie Sambava – 1 cucchiaino abbondante
cipollotti – 1 mazzetto
cavoletti di Bruxelles – 10
ravanelli – 10
erbe aromatiche miste – a piacere
olio extravergine di oliva – q.b.
sale e pepe – q.b.

Preparazione

Per preparare la tua trota della Tasmania con creme fraiche e finocchietto inizia con il pesce: elimina la pelle e le eventuali lische poi prepara un mix di zucchero e sale grosso in uguali proporzioni e massaggia la porzione di trota che andrai a marinare.

Ricopri con acqua, sigilla la pirofila con pellicola e lascia riposare in frigorifero per almeno 6 ore, l’ideale sarebbe per tutta la notte. Una volta trascorso il tempo di marinatura estrai il pesce dall’acqua, asciugalo bene e ungilo con poco olio. Dividilo a cubotti tutti più o meno delle stesse dimensioni.

Stufa il cavolfiore a vapore, fallo asciugare in forno ventilato a 140° per mezz’ora poi frullalo con due cucchiai di olio e un cucchiaino di curry. Aggiusta di sale e trasferisci il composto in un biberon ad uso alimentare. Sbollenta il finocchietto per pochi secondi in acqua salata, scolalo e tamponalo poi frullalo con l’olio a filo. Setaccia l’olio aromatizzato con un colino a maglie strette.

Cuoci in pentola i cavoletti di Bruxelles e i cipollotti tagliati a flauto fino a quando risulteranno morbidi ma ancora croccanti. Stempera la creme fraiche con latte a filo e una frusta a mano fino a farle raggiungere una consistenza cremosa, poi setaccia la crema per eliminare eventuali bolle d’aria. Taglia i ravanelli a fette spesse e ungili con poco olio.

Per impiattare: scegli un coppapasta diametro 8 cm. Versa all’interno qualche cucchiaio di creme fraiche e batti lievemente il piatto per livellare la salsa. Costruisci una sorta di corona disponendo armonicamente tutti gli ingredienti: i cubotti di trota, le verdure e la crema di cavolfiore al curry. Termina il piatto sporcando la creme fraiche con gocce di olio al finocchietto. Ora sei pronto a gustare la tua trota della Tasmania con creme fraiche e finocchietto in tutta la sua deliziosa bontà!

Trota della Tasmania con creme fraiche e finocchietto

Trota della Tasmania con creme fraiche e finocchietto

TROTA TASMANIA AL CURRY

TROTA TASMANIA AL CURRY DISEGNO PREPARATORIO

Note

Puoi acquistare la trota iridea della Tasmania e il curry Sambava sullo shop online di LONGINO & CARDENAL. Utilizza il codice PAPILLA10 per ottenere lo sconto del 10% su tutto il carrello. E buon appetito 🙂


RICETTA IN COLLABORAZIONE CON LONGINO & CARDENAL


Per tutte le novità dalla mia cucina, per chiedermi consigli e suggerimenti

o anche solo per salutarmi…segui la mia pagina FACEBOOK 

PAPILLAMONELLA

e il mio profilo INSTAGRAM @papillamonella

Ti aspetto!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.