Gelée light con ribes rossi e ricotta

Il bello di essere foodblogger è che le foto dei tuoi piattini viaggiano, le ricette anche, la tua passione per i fornelli pure…e insieme a tutto ciò si fa strada il chiaro messaggio “Avete qualcosa di commestibile di cui non sapete che fare? Lasciate che venga a me”

Ammetto che questa situazione non mi disturba per niente, anche perché la maggior parte delle volte si tratta di frutta e verdura freschissima e di provenienza assolutamente bio 🙂 Proprio come nel caso dei meravigliosi ribes che ho utilizzato per questa ricetta, arrivati qui grazie a Marco – generoso collega del Mr B nonchè fortunato possessore di giardino con alberi da frutta annessi.

Certo tanti ribes richiedono un minimo di fantasia, perché tra tutti i frutti rossi questi sono i più aciduli, quelli con il sapore più particolare e meno scontato. Ma riuscire a valorizzarli come meritano è un qualcosa che beh, regala davvero grandissime soddisfazioni!

Per questa ricetta mi sono liberamente ispirata ai famosi “geli” siciliani, ed ho abbinato i bellissimi frutti rossi ad una crema di ricotta leggera e golosa.

Il risultato è tanto bello da vedere quanto godurioso da gustare. E ne sa qualcosa il Mr B che, tornato il giorno dopo in ufficio, come prima cosa ha chiesto a Marco: “Ma ribes…ne abbiamo ancora????” Enjoy  ♥

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Dolce
  • Preparazione - 10 minuti
  • Cottura - 10 minuti
  • Porzioni - 4 coppette

Ingredienti

330 gr – ribes rossi
20 gr – amido di mais
120 gr – zucchero integrale di canna
200 gr – latte di soia senza zuccheri aggiunti
50 gr – Dolcedì Rigoni di Asiago (oppure 70 gr sciroppo di agave)
1 pizzico – vaniglia in polvere
100 gr – ricotta
1 cucchiaio – granella croccante

Preparazione

Per preparare la gelée light con ribes rossi e ricotta frulla i ribes con un frullatore ad immersione poi setaccia la purea con un colino a maglie fini.

Da 300 gr di frutti dovresti ottenere circa 200 gr di purea filtrata. Versane 30 gr in una ciotola e aggiungi la maizena amalgamandola bene con una frusta a mano.

Versa il resto della purea in un pentolino, unisci lo zucchero e mescola con la frusta. Poni sul fuoco a fiamma media, aggiungi il contenuto della ciotola e cuoci a fuoco basso mescolando continuamente finchè la purea si addenserà – ci vorranno circa 5’. Lascia intiepidire e dividi in 4 bicchieri. Fai raffreddare in frigorifero per almeno 30’.

Prepara la crema alla ricotta: versa in un pentolino il latte di soia e il Dolcedì o l’agave, mescolando bene. Unisci la vaniglia in polvere e fai addensare senza arrivare al bollore. Togli dal fuoco e copri con pellicola trasparente a contatto.

Quando la crema sarà completamente fredda unisci la ricotta che avrai setacciato e mantecato con un frustino. Amalgama bene e versa il composto in una sac-a-poche con beccuccio a stella.

Distribuisci la crema alla ricotta sopra la purea di ribes alternando con frutti freschi e  granella croccante.

Gelée light con ribes rossi e ricotta - verticaleGelée light con ribes rossi e ricotta - zoom

Può esserti utile sapere che…

Nella preparazione di questo dolce ho utilizzato Dolcedì di Rigoni di Asiago, un prodotto unico nel panorama dei dolcificanti naturali: estratto da mele provenienti esclusivamente da coltivazioni biologiche, ha la consistenza di uno sciroppo molto denso che si scioglie facilmente. E’ perfetto per i dolci al cucchiaio: è totalmente incolore e possedendo un potere dolcificante elevato può essere utilizzato in dosi inferiori. Se non dovessi averne a disposizione sostituiscilo con sciroppo d’agave, tenendo però presente che il colore della crema virerà al nocciola.

Per la parte croccante del dolce ho utilizzato muesli a ridotto contenuto di grassi ma anche un mix di frutta secca appena tostata in pentola sarà perfetto!

La gelée light con ribes rossi e ricotta può essere preparata con largo anticipo, anche il giorno prima. Conserva la crema di ricotta nella sac-a-poche ed aggiungila alla purea di ribes poco prima di servire il dessert.

Vuoi chiedermi consigli e suggerimenti, raccontarmi le tue idee o anche solo salutarmi?

Ti aspetto sulla mia pagina FACEBOOK  PAPILLAMONELLA e su INSTAGRAM @papillamonella  Ci vediamo lì!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *