Girandole salate con frolla alla chia

Da parecchio tempo amo preparare la mia frolla casalinga all’olio: sana e gustosa, è perfetta in ogni occasione e al Mr B piace così tanto che mi gratifica sempre con grandi sorrisi e gesti di apprezzamento. Il che, ammetto, fa sempre un gran bel piacere 🙂

E allora, visto che Pasqua si avvicina e che sto preparando qualche ricetta sfiziosa che sappia di primavera e che sia perfetta da gustare sia in casa che fuori porta, ho deciso di affidarmi proprio alla mia amica frolla salutare. Stavolta però l’ho arricchita con maggiorana tritata e semi di chia, per un surplus di gusto e salute. I semi di chia infatti sono un vero e proprio concentrato di Omega 3, Omega 6, fibre e proprietà antiossidanti.

Questi semi andini, che io acquisto da Chico Mendes Modena (pionieri del commercio equo e solidale, propongono prodotti splendidi dal punto di vista del gusto ma anche da quello etico, valore aggiunto davvero importante) sono perfetti per preparare il famoso chia pudding – se non lo conosci dai un’occhiata alle ricette che trovi QUI e QUI – ma si prestano benissimo per arricchire pressochè ogni preparazione, dolce o salata. Sarà stata la chia o forse le fave e i pisellini freschi che ho utilizzato nella crema di guarnizione, fatto è che Mr B mi ha detto che questi finger food sono tra i più buoni che io abbia mai preparato.

Ecco un antipasto che proprio mi piace: sane e colorate, le girandole in verde mettono allegria solo a guardarle. Ma ad assaggiarle, fidati, ne mettono anche di più 😉 Enjoy ♥

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Antipasti e finger food
  • Preparazione - 15'
  • Cottura - 20'
  • Porzioni - 18 girandole circa

Ingredienti

PER LA FROLLA

230 gr – farina 0
60 gr – farina integrale
82 gr – olio extravergine di oliva
75 gr – vino bianco secco
10 gr – semi di chia
1 cucchiaino – maggiorana in polvere
22 gr – acqua
1 cucchiaino – sale

PER LA CREMA

200 gr – pisellini freschi o surgelati
200 gr – fave fresche o surgelate
100 gr – ricotta light
20 gr – olio extravergine di oliva
5 gr – lievito alimentare in scaglie
5 – ravanelli
q.b. – sale / pepe arcobaleno

Preparazione

Per preparare le girandole salate con frolla alla chia inizia a preparare la frolla: setaccia le farine in una ciotola e unisci i semi di chia, la maggiorana in polvere, il vino, l’olio e il sale. Mescola con una forchetta poi impasta il composto con le mani e crea un panetto. Avvolgilo in pellicola trasparente e lascia riposare in frigorifero per 30′.

Porta a bollore una pentola con acqua salata, versa i piselli e le fave e lasciali cuocere per 5′. Scolali e tuffali in una bacinella di acqua ghiacciata così da matenerne il colore. Sbuccia le fave, tieni da parte 2 cucchiai di oguno dei legumi e frulla il resto nel bicchiere di un frullatore ad immersione aggiungendo la ricotta, sale  e pepe, olio e il lievito alimentare.

Stendi la frolla e ricavane dei quadrati, intaglia le diagonali mantenendo unito il centro. Disponi una cucchiaiata di crema verde all’incrocio delle diagonali e porta i quattro angoli esterni verso il l’interno, aggiungendo un quadratino di ravanello nel mezzo.Girandole salate con frolla alla chia preparazione

Inforna in forno statico già caldo a 200° per 15′ e termina la cottura con 5′ con calore dal basso, in modalità ventilata se il tuo forno ne è provvisto.

Sforna e lascia raffreddare prima di portare in tavola.

Girandole salate con frolla alla chia ricetta light

Girandole salate con frolla alla chia ricetta facile

Può esserti utile sapere che…

Il lievito alimentare in scaglie è un insaporitore che puoi facilmente reperire in ogni negozio di alimenti biologici. Con il suo gusto sapido e deciso permette di regalare ai piatti una marcia in più senza esagerare con sale e senza dover aggiungere alle preparazioni formaggi stagionati ricchi di colesterolo.

Al posto dei ravanelli puoi provare ad utilizzare carote o un mezzo pomodorino: il risultato sarà molto gradevole anche in questo caso!

Per tutte le novità dalla mia cucina, per chiedermi consigli e suggerimenti o anche solo per salutarmi…segui la mia pagina FACEBOOK 

PAPILLAMONELLA

e il mio profilo INSTAGRAM @papillamonella

Ti aspetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *