Macedonia gourmet zafferano limone e liquirizia

Ho conosciuto Michele quasi per caso, una di quelle conoscenze sui social da cui non ti aspetti nulla.

Eppure, e ormai lo sto imparando molto bene, proprio quando meno te lo aspetti la vita (sì, anche quella social!) riesce a sorprenderti.

Sì perchè Michele non è solo un simpatico ragazzo brianzolo che lavora come grafico e vive una vita pendolare tra Milano e Sirtori, un paese in provincia di Lecco immerso nel verde cuore della Brianza. Michele è qualcosa di più: è una persona che sta vivendo una storia d’amore.

Con il suo paese, e con il prodotto che ha deciso caparbiamente di coltivare da tre anni a questa parte: lo zafferano.

Il papà di Michele, come il nonno prima di lui, ha sempre avuto la passione della terra ed ha sempre amato lavorarla nel tempo libero curando l’orto di famiglia. Poi è arrivato lui, e ha convinto i suoi parenti a tentare una scommessa: coltivare proprio lì un bulbo solitamente associato ai climi caldi del nostro mezzogiorno.

Attraverso un sistema di rincalzi le piantine vengono sollevate e protette dall’umidità del terreno.

Germogliano a fine settembre e muoiono a maggio, mentre i fiori si raccolgono da metà ottobre fino a metà novembre. Michele e la sua famiglia non utilizzano diserbanti nè trattamenti chimici di alcun tipo, la pulizia dei 25 mila bulbi disposti in file lunghe circa 30 metri l’una viene fatta a mano così come l’essiccazione dei tre stimmi che sono ospitati all’interno di ogni fiore.

La produzione di zafferano Zafràn è di 120/150 grammi all’anno, come dice Michele “poca ma buona!” La qualità è infatti certificata di prima categoria.

Michele mi racconta che quella che era nata solo come una scommessa si è via via trasformata in vero amore: il viola dei fiori di zafferano che si schiudono regalando il loro tesoro è uno spettacolo che “ti resta nel cuore” e che ti ripaga di tutto. Della fatica di consegnare di persona ai Clienti di Milano sacrificando la pausa pranzo, dei sabati e delle domeniche passate nei campi, delle notti di studio per creare un packaging raffinato e prezioso.

“Se mai un giorno mi sposerò dovrò farlo ad ottobre, così potrò indossare il fiore di zafferano a farmi compagnia nel mio giorno speciale”. Che dire Michele, io te lo auguro di cuore!

E nel frattempo mi godo il tuo zafferano. Che se è così buono lo deve anche, ne sono certa, alla vostra passione sincera e profonda!

Quella che presento oggi è una macedonia di frutta mista a verdura, impreziosita da una crema di zafferano, limone e miele e resa golosa dalla mousse di liquirizia che ne completa il sapore. Una ricetta semplice ma raffinata, perfetta per un fine pasto che stupisca con leggerezza. Una coccola che pulisce il palato e nel contempo lo soddisfa. Enjoy ♥

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Dolci
  • Preparazione - 20'
  • Cottura - 5'
  • Porzioni - 4 persone

Ingredienti

PER LA CREMA DI ZAFFERANO E LIMONE

70 gr – polpa di limone
35 gr – buccia di limone
20 ml – acqua
30 stimmi – zafferano Zàfran
20 gr – miele millefiori
20 gr – mela

PER LA MACEDONIA

1 – carota
1 – costa sedano
400 ml – acqua
100 gr – zucchero di canna
1 – kiwi
1 – pompelmo rosa
1 – pera piccola
4 – fragole
q.b. – mirtilli
q.b. – lamponi
8 – fiori eduli
8 – foglioline di menta fresca
8 – foglioline di basilico

PER LA MOUSSE ALLA LIQUIRIZIA

50 gr – ricotta
40 gr – formaggio spalmabile light
10 gr – miele millefiori
10 gr – latte di riso
1 presa – liquirizia in polvere

Preparazione

Per preparare la Macedonia gourmet zafferano limone e liquirizia inizia riducendo gli stimmi di zafferano in polvere. Per farlo scalda molto bene una pentola antiaderente, tosta gli stimmi per qualche minuti poi depositali tra due forgli di carta forno. Pestali con il dorso di un cucchiaino: otterrai una polvere fine pronta per l’utilizzo.

Scalda 20 gr di acqua fino al bollore, togli dal fuoco e sciogli nel liquido la polvere di zafferano tenendone da parte un cucchiaino per la finitura del piatto. Versa il composto ottenuto nel bicchiere di un frullatore ad immersione e aggiungi la polpa e la buccia del limone. Frulla a lungo, poi unici il miele e la mela e continua a frullare fino ad ottenere una crema omogenea.

Sbuccia la carota e con l’aiuto di un coltello affilato ricava dei cilindretti di altezze diverse. Elimina i filamenti dal gambo di sedano e divido in tocchetti. Scalda l’acqua con lo zucchero fino al bollore, versa le verdure nello sciroppo e lascia sobbollire per 10′. Togli dal fuoco, mantieni le verdure in infusione per 10′ poi scolale e tienile da parte.

Prepara la mousse alla liquirizia: con una frusta elettrica amalgama la ricotta con il formaggio spalmabile, il miele e il latte di riso. Aggiungi la liquirizia in polvere, mescola bene e trasferisci in una sac-a-poche con beccuccio a stella piccola.

Taglia la pera a listarelle, i kiwi a dadini e pela a vivo il pompelmo rosa. Dividi in quarti le fragole e ungi mirtilli, lamponi e foglioline di menta e basilico con poco olio extravergine di oliva.

Macedonia gourmet zafferano limone e liquirizia preparazione

Prepara i piatti: aiutandoti con un coppapasta versa al centro di ognuno una abbondante dose di crema allo zafferano, sistema frutta e verdura e guarnisci i cilindri di carota con ciuffi di mousse alla liquirizia. Termina decorando con fiori eduli ed erbe fresche e una spolverata dello zafferano tenuto da parte.

Macedonia gourmet zafferano limone e liquirizia Zafràn

Macedonia gourmet zafferano limone e liquirizia light

Può esserti utile sapere che…

Puoi preparare i singoli componenti della macedonia gourmet zafferano limone e liquirizia anche il giorno prima, ricorda solo di affettare la frutta fresca poco prima di servire in tavola.

Puoi anche impiattare la macedonia in coppette monoporzione avendo cura di bilanciare bene tutti gli ingredienti. Per comodità, ti consiglio di preparare tutti gli ingredienti già porzionati: in questo modo sarà molto più semplice e divertente ottenere un risultato appagante per occhi e palato.

Per tutte le novità dalla mia cucina, per chiedermi consigli e suggerimenti o anche solo per salutarmi…segui la mia pagina FACEBOOK 

PAPILLAMONELLA

e il mio profilo INSTAGRAM @papillamonella

Ti aspetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.