Sformati di broccolo romanesco e le sue salse

Il cavolo romano (o broccolo romanesco) è veramente…un’opera d’arte della natura! Ammetto che ogni volta, avvistandolo al banco del supermercato, sento prudere la mia sindrome di Stendhal latente….e talmente tanta era la mia soggezione di fronte a tale perfezione che non avevo mai “osato” acquistarlo e utilizzarlo in cucina.

Dopotutto, il nostro caro cavolo ha nientepopodimenoche la forma tipica di un frattale e, come se non bastasse, il numero di rosette che lo compongono è un numero di Fibonacci ! Insomma, qui non si scherza un cavolo 😉

Ma finalmente ho preso coraggio, ho chiesto “posso?” a Stendhal e a Fibonacci e pure al frattale (che…cavolo è, tra l’altro?!??) e ho deciso di acquistarlo e usarlo scoprendo che oltre ad essere bellissimo e matematicamente perfetto è anche dolcissimo e molto più delicato del cavolo bianco. Una vera squisitezza insomma che, come avviene per tutta la famiglia delle crucifere, regala anche preziosi nutrienti e si presta alle più svariate interpretazioni.

E allora….via libera alla fantasia e ai colori, con questi sformatini che mi sono serviti anche per sperimentare per la prima volta la cottura a bagnomaria in forno. Enjoy ♥

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Secondi
  • Preparazione - 25'
  • Cottura - 45'
  • Porzioni - 8 sformatini

Ingredienti

PER GLI SFORMATI

500 gr. – broccolo romanesco pulito
4 cucchiai – aceto di mele
2 – uova bio
20 gr. – Parmigiano grattugiato
1 cucchiaio – farina di ceci
1 filetto – acciuga
1 spicchio – aglio in camicia
q.b. – sale / pepe / olio e.v.o.

PER LA CREMA DI CAROTE

2 – carote grandi
1 foglia – alloro
1 spicchio – aglio in camicia
1 cucchiaino – semi misti
q.b. – sale / pepe / olio e.v.o.

PER LA SALSA PICCANTE AL POMODORO

150 gr. – passata di pomodoro
1 cucchiaino – nduja o crema di peperoncino
q.b. – olio e.v.o. / sale

PER LA CREMA AL CONCENTRATO DI VERDURE VEDI QUI

Preparazione

Per preparare gli sformati di broccolo romanesco e le sue salse laviamo il cavolo romano, dividiamolo in cimette e lessiamolo con 4 cucchiai di aceto in PP (adagiandolo nell’apposito cestello) x 5’ dal fischio.

Scoliamolo bene e facciamolo insaporire in una padella con un filo di olio all’aglio e l’acciuga, poi trasferiamolo nel bicchiere del frullatore tenendo da parte alcune cimette per la guarnizione. Uniamo le uova, il parmigiano, la farina di ceci e un filo di olio. Frulliamo fino ad ottenere una crema liscia e omogenea. Regoliamo di sale. Spennelliamo con olio e spolverizziamo di pangrattato degli stampini monoporzione, riempiamoli con la crema di broccoli e cuociamo a bagnomaria in forno statico a 180° per 40′.

Estraiamo gli stampini dal bagnomaria e terminiamo di cuocerli per altri 5′ in forno ventilato.

CREMA DI CAROTE

Puliamo le carote, tagliamole a rondelle e poniamole in tegame con un filo d’olio EVO, l’aglio in camicia schiacciato a coltello e la foglia di alloro; salate, pepate, aggiungiamo 2 bicchieri di acqua e lasciamo cuocere fino a quando saranno diventate tenere (20’ circa). Frulliamo le carote con un frullatore ad immersione unendo anche il liquido di cottura per ottenere una crema densa al punto giusto, regoliamo di sale e teniamo la crema in caldo. Tostiamo i semini in padella antiaderente finchè non rilasceranno i loro profumi.

SALSA PICCANTE AL POMODORO

Cuociamo in un pentolino per 20’ la salsa di pomodoro alla quale avremo unito un cucchiaio di olio EVO ed un pizzico di sale; aggiungiamo quindi la crema di peperoncino ed amalgamiamola bene alla salsa. Frulliamo poi a lungo per vellutare bene il composto.

Sformati di broccolo romanesco e le sue salse ricetta facile

Sformati di broccolo romanesco e le sue salse ricetta light

Può esserti utile sapere che…

Per caso cucinando questi sformati di broccolo romanesco e le sue salse sono inciampata in una valida alternativa senza uova. Come? Beh,mi era avanzato un pò di cavolo ed avevo altri due stampini infarinati e pronti…quindi l’ho frullato con 100gr di ricotta, 2 cucchiai di formaggio grattugiato, sale e pepe ricavando altri 2 sformati che ho cotto insieme agli altri e che sono risultati più decisi come sapore ma anche più consistenti al palato. Buoni anche loro, e ancora più leggeri!

Sformati di broccolo romanesco e le sue salse ricetta semplice

Per la cottura a bagnomaria ho utilizzato una teglia rettangolare, l’ho riempita di due dita di acqua bollente e l’ho informata mentre preparavo gli sformatini. Li ho poi adagiati nella teglia e ho iniziato la cottura. Per evitare incidenti: quando estrai gli sformati prelevali uno alla volta lasciando la teglia in forno….la svuoterai una volta che l’acqua si sarà raffreddata 😉

Per tutte le novità dalla mia cucina, per chiedermi consigli e suggerimenti o anche solo per salutarmi…segui la mia pagina FACEBOOK 

PAPILLAMONELLA

e il mio profilo INSTAGRAM @papillamonella

Ti aspetto!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.