Ketchup di carote viola ricetta semplice

Ci sono storie legate al cibo che sono davvero singolari ed interessanti, e le carote ne possono vantare una tutta particolare!

Se chiediamo ad un bimbo di disegnarci una carota lui cercherà subito la matita arancione…ma in realtà questo non è affatto il loro colore originario. Secoli fa le carote erano bianco/gialle, selvatiche e abituate a terreni sassosi e aridi. Dividevano terreni e sorti con le loro cugine viola, dal sapore più dolce e completo ma apprezzate soprattutto come cibo per gli animali e grazie al loro brodo scuro che poteva tingere qualunque cosa.

Nel settecento gli Olandesi, grandi esperti in botanica, riuscirono ad ottenere da un incrocio tra carote bianche e viola un vegetale dal brillante colore arancio pensato proprio in onore di Guglielmo D’Orange di Olanda. Era nata la carota “color carota” che oggi tutti conosciamo!

In effetti avevo sempre guardato con sospetto le carote viola: mi sembravano così strane e innaturali. Ma vinta la diffidenza iniziale mi sono totalmente innamorata di questa variante “antica” dal sapore meno dolce delle arancio, ma più intenso e persistente. Si prestano a creare salse e condimenti dall’effetto cromatico incredibile e sono ricchissime di polifenoli e altre importanti sostanze antiossidanti.

Unico accorgimento: munirsi di guanti durante la lavorazione per non sfoggiare polpastrelli da “impronta digitale” per una settimana!

Questo ketchup, preparato con pochi ingredienti e pochissimo lavoro, è una delizia unica e gustosa. Perfetto per accompagnare carni come il roastbeef, polpette vegetali, pesci dal sapore deciso come lo sgombro.

Io lo amo così tanto che rischio sempre di finirlo a cucchiaiate ancora prima di utilizzarlo come accompagnamento di altre pietanze. Ma ormai ho imparato e ne preparo in quantità industriale 😉 Una cosa è certa: d’ora in poi cercherò di conoscere e provare tutte le possibili varianti dei vegetali che amo. Perché una vita a colori è più bella e ricca…anche in cucina! Enjoy ♥

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Basi e condimenti
  • Preparazione - 20'
  • Cottura - 1 h

Ingredienti

250 gr – carote viola
2 cucchiai – olio extravergine di oliva
20 gr – zucchero integrale di canna
100 gr – aceto di vino bianco
750 gr – acqua
q.b. – sale

Preparazione

Per preparare il ketchup di carote viola lava gli ortaggi, sbucciali e tagliali a dadini molto piccoli in modo da dimezzare il tempo di cottura.

Fai scaldare l’olio, unisci le carote sminuzzate e lasciale insaporire a fuoco basso per qualche minuto. Aggiungi lo zucchero di canna e cinque prese di sale e mescola bene.

Versa ora aceto e acqua in pari quantità fino a coprire i vegetali. Cuoci a fuoco medio/alto per circa 2 ore avendo cura di aggiungere l’acqua e l’aceto residui man mano che il liquido di cottura si asciugherà. I vegetali dovranno essere sempre coperti a filo con il liquido.

Quando le carote saranno morbide trasferiscile insieme al liquido di cottura nel bicchiere del frullatore ad immersione. Frulla fino ad ottenere una crema liscia unendo 1 cucchiaio di olio a filo ed aggiustando con sale ed eventualmente poco aceto bianco.

Lascia raffreddare e servi subito oppure conserva in frigorifero in un barattolo a chiusura ermetica.

Ketchup di carote viola vegano

Può esserti utile sapere che…

Il ketchup di carote viola risulta davvero buono quando tutti gli ingredienti sono perfettamente bilanciati. Al fine di ottenere un risultato perfetto assaggia spesso la preparazione ed eventualmente correggi di sale, zucchero e/o aceto a piacimento, sia in cottura che durante la frullatura finale.

Grazie alla componete acida questa preparazione si conserva in frigorifero ben chiusa in un barattolo ermetico a lungo. Puoi quindi preparala con anticipo ed abbondare nelle dosi: avrai a disposizione un condimento sfizioso e ipocalorico per una settima e più!

Vuoi chiedermi consigli e suggerimenti, raccontarmi le tue idee o anche solo salutarmi?

Ti aspetto sulla mia pagina FACEBOOK  PAPILLAMONELLA e su INSTAGRAM @papillamonella  Ci vediamo lì!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.