Baccalà mantecato al latte

Che buono il baccalà! Non solo è un pesce estremamente salutare, ma è anche molto versatile in cucina e si presta alle più svariate interpretazioni. Io lo adoro al forno, in umido, in tartare, praticamente in ogni sua forma e dimensione. Ma una delle versioni che più amo (anche se sicuramente non è la più dietetica, per quanto tutto dipenda da quanto sarete…”generosi” con l’olio) è il baccalà mantecato come a volte me lo prepara il Mr B. Goduriosa libidine gustativa!!!

Il sant’uomo non può che cedere davanti ai miei occhioni imploranti che gli chiedono ancora una volta di poter assaporare le vellutate quenelle….e così il baccalà mantecato è diventato uno dei cavalli di battaglia della nostra cucina, quando vogliamo coccolarci o in caso di ospiti da stupire.

Questa ricetta, molto semplice ma deliziosa, è anche davvero comoda perchè può essere preparata con largo anticipo. Una idea semplice e veloce ma di sicuro effetto, perfetta per appagare papille gustative… e senso estetico 😉 Enjoy ♥

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Antipasti
  • Preparazione - 20' + riposo
  • Cottura - 20'
  • Porzioni - 4 persone

Ingredienti

baccalà già ammollato – 300 g
spicchio di aglio – 1/2 (opzionale)
latte fresco intero – 300 ml
olio extravergine di oliva delicato – 50 ml
pepe / prezzemolo – q.b.

PER ACCOMPAGNARE

pane per toast – 4 fette

Preparazione

Per preparare il tuo baccalà mantecato al latte togli la pelle al baccalà* e tienila da parte (servirà per la decorazione). Elimina le eventuali lische aiutandoti con una pinzetta, taglia il pesce a cubetti e trasferiscilo in una ciotola. Versa il latte sul baccalà e lascialo riposare in ammollo.

Prepara le chips di pelle croccante

Le chips ti serviranno per decorare i piatti di portata: taglia la pelle a quadratini di circa 3 cm per lato, prendi un foglio di carta forno e spennellalo con qualche goccia di olio. Adagia sulla carta forno i quadratini di pelle e chiudi  a libro piegando il lato corto della carta forno su se stesso. Otterrai una sorta di “sandwich”.

Scalda bene una piastra e appoggiaci  la carta forno “imbottita”, mantenendo una fiamma media. La pelle con il calore tenderà ad arricciarsi, per evitare che perda la forma tieni schiacciata la carta forno con un peso (pestacarne o piccola pentola dal fondo spesso). Dopo 3 minuti rigira la carta forno, premi con il peso e continua girando varie volte l’involucro fino a che la pelle non si sarà completamente seccata.

Cuoci e manteca

Poni in una casseruola il baccalà con il suo bagnetto di latte, allunga con mezzo bicchiere di acqua e porta a ebollizione. Abbassa la fiamma e continua la cottura per circa 15-20 minuti, finché il pesce risulterà morbido. Togli dal fuoco, separa il pesce dal liquido di cottura tenendolo da parte. Lascia intiepidire poi sposta il pesce nel bicchiere di un frullatore a immersione aggiungendo, se lo gradisci, ½ spicchio di aglio finemente tritato.

Scalda l’olio a bagnomaria o al microonde a bassa temperatura per 1 minuto. Frulla il pesce aggiungendo l’olio tiepido a filo e regolando la consistenza con il liquido di cottura. Raggiunta la  densità desiderata sposta il composto in una ciotola e riponilo in congelatore per 10 minuti circa così da solidificare il mantecato e rendere più agevole la formazione delle quenelle.

Estrai la ciotola dal freezer e, aiutandoti con due cucchiai, forma le quenelle adagiandole man mano sui piatti di portata.

Decora con le chips di pelle e servi il pesce adagiando le quenelle su dischi di pane tostato e guarnendole con prezzemolo fresco tritato e una spolverata di pepe macinato al momento.Baccalà mantecato al latte antipasto semplice e gustoso

Baccalà mantecato al latte ricetta facile

Baccalà mantecato al latte ricetta infallibile

Note

* Procedi come segue: incidi la carne appena sotto la pelle con un coltellino affilato e staccala dal pesce senza tirare la pelle verso l’alto ma tirandola in orizzontale verso di te

Può esserti utile sapere che…

Le dosi indicate ti permetteranno di formare 6/8 quenelle

Se non consumerai subito il tuo baccalà mantecato al latte o se dovesse avanzarne, conservalo per un giorno al massimo in frigorifero coperto con pellicola alimentare a contatto.

Antipasti golosi

C’è poco da dire: gli antipasti sono la portata di apertura di ogni pasto importante e anche, spesso quella più sfiziosa e originale. Io li amo e mi piace servirne di sempre diversi in modo da coccolare gli ospiti e prepararli al meglio alle portate successive. Eccoti, oltre al baccalà mantecato, qualche altra idea dal mio ricettario. Scegli quella che preferisci oppure… provale tutte 😉


Per tutte le novità dalla mia cucina, per chiedermi consigli e suggerimenti

o anche solo per salutarmi…segui la mia pagina FACEBOOK 

PAPILLAMONELLA

e il mio profilo INSTAGRAM @papillamonella

Ti aspetto!

4 risposte a “Baccalà mantecato al latte

    1. Nel testo della ricetta, a metà circa, ecco la frase che ti serve: “Lascia intiepidire poi sposta il pesce nel bicchiere di un frullatore ad immersione aggiungendo ½ spicchio di aglio finemente tritato”. Fammi sapere se hai qualche altra domanda 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.