Focaccine veloci in padella alla curcuma

Lo so…. di queste focaccine esistono mille ricette e mille varianti possibili! In effetti l’idea è tanto semplice da risultare quasi elementare. Eppure, nonostante tutto, il risultato riesce sempre a sorprendere! Sì perchè bastano davvero 20 minuti di orologio per portare in tavola un degno sostituto del pane che sa essere sfizioso e perfetto per accompagnare pranzi e cene; ma che si candida anche ben volentieri a diventare protagonista di merende e aperitivi dell’ultimo minuto.

L’impasto che ho scelto di preparare è impreziosito dalla curcuma, una spezia dal bellissimo colore giallo oro intenso che viene ottenuta macinando il rizoma (fusto sotterraneo) dell’omonima pianta. La curcuma è un ottimo antiossidante naturale grazie alla presenza di un particolare principio attivo, la curcumina, polifenolo antiossidante capace di ridurre i radicali liberi.

La curcumina però è presente nella curcuma solo in minima parte (3% ); inoltre, data la sua bassa biodisponibilità, la quantità pronta ad essere assorbita dall’organismo è  ridotta perché viene metabolizzata molto rapidamente. Qui entra in gioco il pepe nero: la piperina, rallentando il metabolismo della curcumina, ne aumenta l’assorbimento di ben 20 volte, la rende più facilmente utilizzabile dall’organismo e ne potenzia le proprietà.

Insomma, è sufficiente aggiungere un pizzico di pepe nero alla curcuma per rafforzare l’azione della curcumina ed ottenere un mix aromatico ricco di benefici. Ed ecco che le mie focaccine assumono una sfumatura giallo salute, moltiplicata dalla scelta di utilizzare farine bio poco raffinate*.

Dopotutto perchè non scegliere ingredienti che nutrano davvero il nostro corpo? E’ facile farlo, basta qualche accortezza e una scelta attenta. Palato e salute ringrazieranno 🙂 Enjoy ♥

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Antipasti
  • Preparazione - 10'
  • Cottura - 10'
  • Porzioni - 14 focaccine circa
  • Dimensioni stampo - tondo Ø  8 cm

Ingredienti

farina 1* – 150 g
farina 2** – 100 g
olio extravergine di oliva – 20 ml
acqua tiepida – 130 ml
sale – 1 cucchiaino
curcuma – 1 cucchiaino
pepe nero – q.b.
zucchero di canna – 1 presa
lievito in polvere istantaneo – 8 g

Preparazione

Per preparare le tue focaccine veloci in padella alla curcuma unisci in una ciotola le farine, la curcuma e il sale e mescola con una frusta a mano così da ossigenare gli ingredienti. Unisci a questo punto il lievito e mescola ancora, poi aggiungi l’olio e l’acqua tiepida, poco per volta e mescolando con una forchetta.

Una volta che avrai aggiunto tutta l’acqua e l’impasto inizierà a formarsi mescola con le mani e quando tutta la farina sarà stata assorbita versa l’impasto sulla spianatoia e lavoralo brevemente. Se dovessi notare che l’impasto tende ad appiccicarsi alle mani cospargilo con poca farina e continua a lavorarlo fino a quando avrai ottenuto una palla soffice e liscia.

Stendi l’impasto con un mattarello allo spessore di qualche mm e aiutandoti con un coppapasta ricava tanti cerchi.

Scalda una larga pentola antiaderente, una volta che avrà raggiunto la temperatura abbassa il fuoco e disponi i tuoi dischi di impasto nella padella, tenendoli distanziati uno dall’altro in modo che non si tocchino. Poni il coperchio sulla pentola e cuoci a fuoco medio/basso per 5 minuti. A questo punto gira le focaccine e prosegui la cottura sull’altro lato, sempre con coperchio, per altri 4 o 5 minuti.

Servi le tue focaccine ben calde, tagliandole a metà e aggiungendo il tuo ripieno preferito***!

Focaccine veloci in padella alla curcuma

Focaccine veloci in padella alla curcuma pronte in 10 minuti

Focaccine veloci in padella alla curcuma semi integrali

Note

*, ** Per le mie focaccine ho scelto di utilizzare un mix di farina 1 e farina 2 biologiche. E adesso ti spiego perchè nella mia cucina la farina “00” non entra praticamente mai.

La farina è un ingrediente primario nella cucina ed è alla base di moltissime ricette e preparazioni, è quindi molto importante sceglierla sempre di qualità e facendo attenzione alla provenienza dei cereali utilizzati per produrla e al loro processo di lavorazione. Più raffinato è il processo di lavorazione, minori sono i nutrienti che quella farina contiene.

Nella farina 00 vengono completamente eliminate tutte le parti migliori del grano a livello nutrizionale, come la crusca e il germe del grano, al fine di rendere il prodotto più bianco e più facilmente lavorabile. Ciò che resta è l’amido (carboidrati semplici) e poche proteine (glutine). L’apporto nutrizionale è molto basso; ne consegue che l’organismo non riconosce questo alimento come sostanza biologica e si crea quindi col tempo un’infiammazione a carico dell’intero apparato digerente.

La farina tipo 1 – soprattutto se viene macinata a pietra – contiene una percentuale di crusca e di germe del grano, le parti più ricche di sostanze nutritive.

Percentuale che aumenta con la farina tipo 2, conosciuta anche come farina “semi-integrale” e caratterizzata da granuli di grosse dimensioni e da un buon quantitativo di componenti nutritive. E’ una farina che presenta ottime caratteristiche nutrizionali ed è più facile da lavorare rispetto alla farina integrale.

Ecco perchè io cerco sempre di scegliere farine poco raffinate, prodotte rispettando l’ambiente e il lavoro dell’uomo. Può sembrare un vezzo ma ti assicuro che, una volta che il tuo palato si sarà abituato ai sapori meno raffinati, non vorrà più tornare indietro. Soprattutto per un alimento tanto importante e presente in modo massiccio nella nostra dieta giornaliera.

*** Le focaccine hanno un gusto piuttosto neutro, si presteranno egregiamente sia per un ripieno dolce che salato!

Idee per farciture golose

Una volta che le tue focaccine saranno cotte, arriva il momento dell’assaggio. Come farcirle? Segui il tuo istinto e il tuo gusto, non potrai sbagliare! Da parte mia ti lascio qualche idea golosa, da gustare pura o combinata con altri ingredienti. Fammi sapere se troverai il tuo abbinamento perfetto!

Può esserti utile sapere che…

Ti consiglio di consumare subito le tue focaccine, ancora calde e fragranti. Se dovessero avanzarne conservale a temperatura ambiente in un contenitore ermetico e scaldale in padella o al microonde prima di farcirle e gustarle.


Vuoi chiedermi consigli e suggerimenti,

raccontarmi le tue idee o anche solo salutarmi?

Ti aspetto sulla mia pagina FACEBOOK  PAPILLAMONELLA

e sul profilo INSTAGRAM @papillamonella 

Ci vediamo lì!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *