Budino di yogurt vegan senza panna vegetale

E’ inutile, quando perdo la testa per un ingrediente divento ingredientocentrica e vorrei utilizzare solo quello sperimentandone tutti i possibili usi, combinazioni e varianti! Capita anche a te? Ricordo distintamente il mio periodo di folle amore per il riso venere… con il ripostiglio trasformato in una sorta di magazzino risicolo in piena regola. Poi è arrivato il tofu, la polvere di matcha, il miglio e ancora i fiocchi di avena. 

Per fortuna i miei innamoramenti estemporanei si placano in fretta e si trasformano in amori tranquilli e rilassanti: io so di poter sempre contare sull’ingrediente prescelto, mi ci affeziono e lo tratto con rispetto ma non sento più il folle bisogno di utilizzarlo almeno tre volte a settimana. 

Ecco, con l’agar agar sono ancora in fase puramente passionale, complice anche la sua perfetta capacità di prestarsi alla realizzazione di quei dolci al cucchiaio che tanto amo e che costituiscono una delizia per occhi e palato soprattutto nei mesi più caldi.

Il budino che ti offro oggi è delicato e leggerissimo, estremamente facile da preparare ma talmente buono che ti stupirà. La vera ricetta riguarda proprio la crema in sè perchè le personalizzazioni possibili sono pressochè infinite: frutta fresca, composte, cioccolato, granola… divertiti a trovare il tuo topping preferito, salute e palato ringrazieranno! Enjoy ♥

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Dolci
  • Preparazione - 10' + riposo
  • Cottura - 3'
  • Porzioni - 6 persone
  • Dimensioni stampo - coppette ∅ 6 cm

Ingredienti

PER I BUDINI 

yogurt di soia – 500 g
latte vegetale – 100 ml
zucchero di canna – 40 g
cannella in polvere – 2 prese
agar agar – 3 g

PER GUARNIRE

mirtilli – 200 g
ribes – 30 g
succo di lime – 1 cucchiaio
cocco rapè – q.b.

Preparazione

Per preparare il tuo budino di yogurt vegan senza panna inizia versando lo yogurt in una ciotola capiente. Versa lo zucchero di canna in un piccolo mixer e frulla* fino a ottenere la consistenza dello zucchero a velo, poi uniscilo allo yogurt insieme alla cannella in polvere e mescola aiutandoti con delle fruste a mano o uno sbattitore elettrico.

Versa in un pentolino il latte vegetale e l’agar agar e mescola fino a quando la polvere si sarà sciolta completamente. Poni sul fuoco e porta a bollore mescolando poi abbassa la fiamma e, sempre mecolando, lascia sobbollire per 3 minuti.

Togli il pentolino dal fuoco, fai appena intiepidire poi trasferisci il contenuto nella ciotola dello yogurt e mescola energicamente per ottenere un composto liscio e privo di grumi. Versa il budino nelle coppette prescelte e lascia raffreddare fuori dal frigorifero. Una volta freddo ponilo in frigorifero e lascia riposare per almeno un’ora.

Trascorso il tempo di riposo guarniscile i tuoi dessert a piacimento**, io per esempio ho scelto di spolverare la superficie dei budini con cocco rapè e arricchire le coppette con tanti mirtilli e ribes freschi, conditi con poco succo di lime. Sei pronto a gustare il tuo budino di yogurt vegan senza panna in tutta la sua leggera bontà!

Budino di yogurt vegan senza panna veloce

Budino di yogurt vegan senza panna light

Note

* Se preferisci puoi utilizzare zucchero a velo già pronto

** Questo dolce al cucchiaio si presta davvero a mille varianti. Puoi arricchirlo con un topping di composta di frutta, frutta fresca e scaglie di cioccolato oppure (se preferisci qualcosa di più goloso) con crema di cioccolato allungata con latte vegetale e una manciata di frutta secca o di granola. Unico limite il tuo gusto e… la tua fantasia!

Agar agar, come utilizzarlo correttamente

L’agar agar è un gelificante naturale ricavato da alghe rosse.  Ha un alto contenuto di mucillagini (65%) e di carragenina (sostanza gelatinosa, nota anche come alginato). La gelatina prodotta dall’agar-agar ha un sapore tenue che non altera il sapore dei cibi a cui viene aggiunto ed è ricca di minerali. L’agar agar si attiva con il calore (il composto da gelificare deve quindi lasciato sobbollire per 3 minuti affinchè l’alga svolga la sua funzione) e va lasciato raffreddare senza sbalzi termici: il budino o la ricetta appena preparata deve essere lasciata intiepidire a temperatura ambiente prima di riporla in frigorifero o freezer.

A differenza della colla di pesce, dove un accordo tra le maggiori aziende produttrici ha standardizzato il potere gelificante di un foglio, le differenze tra le varie marche di agar agar presenti sul mercato sono notevoli. Per questo motivo ho deciso di indicarti le marche di agar agar che io utilizzo abitualmente, in modo che tu possa avere il miglior aiuto per la riuscita perfetta della ricetta. Mi sono sempre trovata bene con l’Agar Agar CUOREdi – che potrai trovare nella grande distribuzione e con lagar agar bio di Baule Volante che solitamente acquisto da Natura Sì. In ogni caso per capire quanto agar agar aggiungere alla ricetta segui sempre le indicazioni del produttore!

Dessert al cucchiaio, una coccola dolce e leggera

Perfetti come culmine di un pranzo importante, ma anche golosa alternativa alle più classiche merende. I dessert al cucchiaio sono così, semplicemente irresistibili! Eccoti qualche altra idea:

E per concludere nel modo migliore una cena tra amici – o anche un tet-a-tet romantico – non lasciarti sfuggire il delizioso e raffinato gelo di Brachetto!

Può esserti utile sapere che…

Potrai preparare il tuo budino di yogurt vegan senza panna con largo anticipo, anche il giorno prima. Se non consumerai subito i budini conservali in frigorifero per un massimo di 4 giorni.

Questa ricetta è SENZA colla di pesce, senza lattosio e senza uova.


Vuoi chiedermi consigli e suggerimenti, raccontarmi le tue idee o anche solo salutarmi?

Ti aspetto sulla mia pagina FACEBOOK  PAPILLAMONELLA

e sul profilo INSTAGRAM @papillamonella 

Ci vediamo lì!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.