Gelo di Brachetto

Se mi conosci da qualche tempo lo sai bene: per me non esiste nulla di più rigenerante di una full immersion nella bellezza, pace, armonia della natura. Non c’è da stupirsi quindi se mi sono perdutamente innamorata del Monferrato, delle sue dolci colline, delle vigne punteggiate da freschi boschi e da distese di grano e girasoli- paesaggi tanto magici da essere diventati parte del Patrimonio Mondiale Unesco.

E visto che bellezza e bontà in questo caso vanno letteralmente a braccetto, non potevo che amare anche i prodotti che il Monferrato tanto generosamente offre a chi lo voglia scoprire. Per esempio il Brachetto D’Acqui: un vino unico, delicato e dal colore francamente bellissimo.

Sa essere tanto versatile da trasformarsi nientemeno che in un dolce ipergoloso! Ebbene sì, quello che ti propongo oggi è proprio un dolce. Raffinato ma composto di soli 3 ingredienti, non ha bisogno di attrezzature specifiche e si prepara in un amen. Insomma, è perfetto da preparare anche in vacanza e da servire nelle calde cene di fine estate! Che dici, ti stuzzica l’idea? E allora forza, prepariamo insieme questa bellissima dolcezza in rosa! Enjoy ♥

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Dolci
  • Preparazione - 5' + riposo
  • Cottura - 15’
  • Porzioni - 4 persone
  • Dimensioni stampo - tondo Ø  6 cm

Ingredienti

Brachetto d’Aqui docg – 500 ml
maizena (amido di mais) – 40 g
zucchero semolato – 60 g

Preparazione

Per preparare il tuo gelo di Brachetto inizia versando il vino in una ciotola capiente per poi travasarlo in un’altra ciotola. Esegui questa operazione per due o tre volte, in questo modo eliminerai una parte di effervescenza del liquido.

Versa 100 ml di Brachetto in un pentolino, aggiungi la maizena e lo zucchero e mescola con una frusta a mano in modo da sciogliere le polveri ed evitare la formazione di grumi. Aggiungi i restanti 400 ml di vino e poni la pentola sul fuoco.

Accendi il fuoco con calore medio basso e mescola spesso con le fruste a mano o con un cucchiaio. Il liquido pian piano arriverà a sobbollire e inizierà ad addensarsi.

Una volta che il composto sarà sufficientemente denso* dividilo nelle coppette individuali e lascia raffreddare a temperatura ambiente. Una volta che il gelo sarà freddo poni le coppette in frigorifero e lasciale riposare per almeno 4 ore.**

Sforma i budini e servi su piatti da portata, decorando a piacere con qualche fiore edulo e accompagnando il dessert con un ottimo calice di Brachetto d’Acqui docg!

Gelo di Brachetto senza lattosio

Gelo di Brachetto senza glutine

Gelo di Brachetto consorzio Brachetto Acqui docg

Note

* Il tuo gelo avrà raggiunto la perfetta densità quando velerà il cucchiaio. Serviranno circa 15 minuti complessivi

** Se vuoi sformare il tuo gelo di Brachetto senza temere che rimanga attaccato allo stampo ti consiglio di prepararlo con largo anticipo, il giorno prima sarebbe l’ideale

Per il mio gelo ho utilizzato delle semplici coppette in alluminio del tipo usa e getta, se preferisci puoi utilizzare stampi in silicone della forma che più ti piace.

Dolci al cucchiaio, golosi ed eleganti

I dolci al cucchiaio si prestano davvero bene a concludere anche le cene più eleganti in modo egregio: la maggior parte dei dessert al cucchiaio sono monoporzione ed è sufficiente servirli curando un minimo l’impiattamento per ottenere un effetto wow che ingolosirà tutti! Oltre al gelo di Brachetto eccoti qualche altra idea, golosa e sana, dal mio ricettario:

Può esserti utile sapere che…

Puoi conservare il tuo gelo di Brachetto per diversi giorni in frigorifero. In questo caso ti consiglio di conservarlo nello stampo utilizzato – sigillandolo con pellicola trasparente – e di sformarlo solo al momento di servirlo in tavola.

Questa ricetta è SENZA lattosio e SENZA glutine.


Vuoi chiedermi consigli e suggerimenti, raccontarmi le tue idee o anche solo salutarmi?

Ti aspetto sulla mia pagina FACEBOOK  PAPILLAMONELLA

e sul profilo INSTAGRAM @papillamonella

Ci vediamo lì!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.