Zuppa inglese alle pesche senza uova

Zuppa inglese… chi di voi la conosce e la ama? Questo dessert è molto famoso nelle regioni del centro Italia, ed è tanto bello da vedere quanto godurioso da gustare 😋 Per festeggiare degnamente l’estate, e il Ferragosto che si avvicina a passi da gigante, oggi voglio offrirvi la mia idea di zuppa inglese; una versione leggerissima – senza uova e praticamente senza lavoro in cucina – ma così buona da risultare irresistibile 👌🏻

Ho inzuppato i savoiardi in uno sciroppo di pesche cotte nel mio amato Brachetto D’Acqui ( questa volta ho scelto “Rosa regale” di Banfi ) mentre le due creme sono una “papillata” che si prepara in 5 minuti 😁 Ovviamente il mio consiglio è di gustare questa delizia accompagnandola a un freschissimo calice di Brachetto. Che dite miei cari, vi è venuto un certo languorino? Enjoy ♥

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Dolci
  • Preparazione - 15'
  • Porzioni - 4 persone

Ingredienti

Per le pesche

pesche noci –350 g peso pulito
zucchero – 60 g
Brachetto d’Acqui d.o.c.g. – 150 ml
scorza di 1 limone bio
savoiardi  – 8

Per la crema pasticcera

latte vegetale non zuccherato* – 500 ml + 40 ml
amido di mais – 40 g
zucchero – 60 g
vaniglia – una bacca
limone bio – la scorza di 1
curcuma – 1/2 cucchiaino
cacao amaro in polvere – 30 g

Preparazione

Per preparare la tua zuppa inglese alle pesche senza uova inizia dalla frutta: pulisci e taglia a dadini piccoli le pesche poi ponile in una casseruola antiaderente. Unisci lo zucchero, il Brachetto e la scorza di limone e cuoci a fuoco medio per circa 10 minuti, fino a quando la frutta risulterà cotta ma ancora soda. Tieni da parte le pesche cotte e versa il liquido in una pirofila larga e bassa.

Versa il latte con lo zucchero in una casseruola e unisci i semini di vaniglia. Aggiungi anche la scorza del limone prelevando solo la parte gialla e la curcuma. Setaccia sul latte l’amido di mais e mescola bene con una frusta.

Accendi la fiamma e tienila bassa. Mescola in continuazione con la frusta e appena senti che la crema comincia ad addensare (basteranno pochi minuti) toglila dal fuoco e versane metà in una ciotola, coprendola con pellicola a contatto. Aggiungi alla crema rimasta nel pentolino il cacao amaro setacciato e 40 ml di latte. Riporta sul fuoco e mescola con la frusta per un paio di minuti poi versa anche la crema al cacao in una ciotola e lasciala intiepidire con pellicola a contatto.

Inzuppa i savoiardi nello sciroppo di Brachetto che si è formato durante la cottura delle pesche e prepara le basi dei tuoi bicchierini. Alterna le due creme con i savoiardi imbevuti e ultima i dolci con le pesche caramellate. Lascia riposare un paio d’ore in frigorifero e gusta la tua deliziosa e leggera zuppa inglese alle pesche senza uova!

Zuppa inglese alle pesche senza uova

Zuppa inglese alle pesche senza uova

Zuppa inglese con Brachetto d'acqui docg

Note

* Io ho scelto latte di avena, ma andrà bene anche latte di soia o di riso. Se tu dovessi scegliere un latte vegetale con aggiunta di zuccheri ricordati di diminuire la quantità di zucchero della crema, altrimenti risulterebbe troppo dolce e stucchevole.

Se non consumerai subito la tua zuppa inglese alle pesche senza uova conservala in frigorifero ben coperta con pellicola e gustala entro il giorno successivo

Per la mia zuppa inglese rivisitata ho scelto il Brachetto d’Acqui d.o.c.g. “Rosa Regale” di Banfi: spumante dolce dalle nuance rosso rubino chiare con un perlage vivace e molto persistente, questo Brachetto sia al naso che in bocca esprime al meglio tutte le peculiarità aromatiche dell’omonimo vitigno; profumi intensi di rosa bulgara e frutti di bosco sono accompagnati da un retrogusto dolce che viene equilibrato dalla buona acidità.

A tutta frutta

In estate i dessert più apprezzati sono indubbiamente quelli freschi e a base della deliziosa frutta di stagione. Se cerchi qualche altra idea golosa e leggera potrebbero interessarti queste ricette:


Vuoi chiedermi consigli e suggerimenti, raccontarmi le tue idee o anche solo salutarmi?

Ti aspetto sulla mia pagina FACEBOOK  PAPILLAMONELLA

e sul profilo INSTAGRAM @papillamonella 

Ci vediamo lì!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.