Ciambella vegan all’uva

Ci sono ricette che nascono per caso, ispirate da ciò che abbiamo in dispensa o in frigorifero… questa ciambella all’uva nasce proprio da un acquisto compulsivo di uva di tutti i colori e dimensioni. Confesso che quando un ingrediente mi piace tanto, soprattutto a livello estetico, non riesco mai a limitarmi a una piccola quantità ma abbondo, abbondo… a tal punto che, di solito, il Mr B apre il frigorifero ed esclama, sull’orlo di una crisi di nervi, “Ma Papilla… ancora?!? Ne abbiamo la casa piena!”

In questi casi solitamente mi rendo conto di aver esagerato, abbozzo un timido sorriso e rispondo “Sì ma adesso sparisce tutto, devo preparare una ricetta che ho in mente da tanto”. Chiaramente la ricetta non esiste ancora, ma basta poco per sperimentare qualche nuova idea inventata lì per lì.

Ecco, la ciambella vegan all’uva che ti propongo oggi è nata proprio così. Non mi sono limitata ad aggiungere il fotogenico frutto nell’impasto ma ho abbondato anche sulla guarnizione saltando gli acini in padella con zucchero, olio e rosmarino. Ho così ottenuto due vantaggi: liberare, parzialmente, il frigorifero e gustare un dolce goloso e sano. Un vero inno all’autunno!

E a te capita mai di abbondare sugli acquisti degli ingredienti che più ami? Se anche tu sei un uva-lover prova questa ricetta: ti conquisterà! Enjoy ♥

 

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Dolci
  • Preparazione - 20'
  • Cottura - 40'
  • Porzioni - 8 persone
  • Dimensioni stampo - ciambella Ø  26 cm

Ingredienti

farina 1 – 300 g
farina di ceci – 50 g
amido di mais – 50 g
olio di semi di girasole – 100 g
zucchero di canna a velo – 130 g
latte vegetale (mandorla) – 300 g
anice stellato in polvere – 1 presa
rosmarino fresco – 3 rametti

PER GUARNIRE

uva fresca – 350 g
rosmarino fresco – 1 rametto
zucchero di canna – 1 cucchiaio raso
olio extravergine di oliva – 1 cucchiaio
zucchero a velo – q.b.

Preparazione

Per preparare la tua ciambella vegan all’uva setaccia la farina 1 insieme alla farina di ceci e al lievito.

In un’altra ciotola versa l’olio e il latte vegetale, aggiungi lo zucchero di canna a velo, l’anice stellato in polvere e il rosmarino tritato finemente  a coltello e mescola con una frusta a mano fino a che lo zucchero si sarà completamente sciolto. A questo punto versa i liquidi poco per volta nella ciotola delle farine mescolando con un cucchiaio al fine di evitare la formazione di grumi.

Lava 100 g di uva, taglia gli acini più grandi a metà ed elimina i semi poi uniscili all’impasto mescolando per distribuirli uniformemente. Trasferisci il composto in uno stampo a ciambella** unto e infarinato*** e inforna in forno statico già caldo a 180° per 40 minuti.

Nel frattempo occupati della guarnizione: lava e taglia a metà l’uva fresca, trita finemente il rametto di rosmarino e ponilo in pentola insieme all’olio. Quando inizierà a sfrigolare aggiungi gli acini di uva e lo zucchero di canna e salta la frutta sul fuoco medio/alto fino a che lo zucchero inizierà a caramellare. Togli dal fuoco e lascia raffreddare.

Una volta che la ciambella sarà cotta toglila dal forno, lasciala raffreddare poi sformala e guarnisci la superficie con gli acini caramellati. Sei pronto a gustare la tua golosa fetta di ciambella vegan all’uva. Buon appetito!

Ciambella vegan all'uva light

Ciambella vegan all'uva facile e veloce

Ciambella vegan all'uva fetta tagliata e pronta da gustare

Note

* Al posto del latte di mandorla puoi scegliere un altro tipo di latte vegetale a tuo piacimento

** Al posto di uno stampo a ciambella puoi utilizzare uno stampo tondo (preferibilmente con cerniera apribile) di diametro 24 cm foderato di carta forno

*** In alternativa, puoi utilizzare un ottimo staccante spray oppure optare per uno stampo in silicone.

Buoni e leggeri

Chi ha detto che i dolci vegan non possano essere gustosi quanto quelli tradizionali? Certo, è molto più difficile ottenere un buon risultato ma scegliendo gli ingredienti giusti si ottengono dolci bontà tanto golose quanto leggere. Eccoti qualche altra idea:

Può esserti utile sapere che…

Se non consumerai subito la tua ciambella vegan all’uva conservala per qualche giorno sotto una campana di vetro per dolci in un luogo fresco e asciutto.

Questa ricetta è SENZA lattosio e SENZA uova.


Vuoi chiedermi consigli e suggerimenti, raccontarmi le tue idee o anche solo salutarmi?

Ti aspetto sulla mia pagina FACEBOOK  PAPILLAMONELLA

e sul profilo INSTAGRAM @papillamonella 

Ci vediamo lì!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.