Torta vegan cocco e susine

Prugne o susine? Questo è il dilemma! Se sia più nobile far finta di niente e nella mente soffrire o dotarsi di oltraggiosa curiosità e cercare di dipanare il mistero? No, non sono impazzita… solo a volte mi chiedo perché mi venga in mente di pormi continuamente domande che alla maggior parte delle persone non passerebbero nemmeno per l’anticamera del cervello  e di passare intere mezz’ore nel tentativo di capirci qualcosa di sensato. Ma questa sono io, prendetemi così e portate pazienza. 

Fatto sta che cercando in rete mi sono imbattuta in una gran confusione! Credo di aver capito qualcosa ma non ci giurerei quindi se conoscete altre spiegazioni ditemi pure; sono tutta orecchie 🙂 A quanto pare prugna e susina nascono sì dallo stesso albero ma si distinguono per lo stato di conservazione del frutto. In pratica susina è il frutto fresco, mentre invece prugna è il nome del frutto essiccato o cotto.

Quindi: tutte le prugne sono state una volta susine (da fresche), ma non tutte le susine diventeranno prugne, perché non tutte le tipologie sono adatte all’essicazione. I susini a loro volta si distinguono in susini europei e susini cino-giapponesi; solo i susini europei producono susine adatte a trasformarsi in prugne. Che poi googolando “prugne” venga fuori tutto tranne che le prugne secche mah…. resterà per sempre un mistero! Detto questo, vi lascio volentieri la ricetta della mia torta veg: a differenza delle confusioni terminologiche la sua semplicità di esecuzione è disarmante. E la bontà beh… che ve lo dico affare 😉 Enjoy ♥

img-responsive

La ricetta

  • Portata - Dolci
  • Preparazione - 10'
  • Cottura - 45'
  • Dimensioni stampo - tondo Ø  20 cm

Ingredienti

yogurt di soia – 180 g
olio di semi *- 60 ml
latte vegetale ** – 60 ml
zucchero di canna – 100 g
farina 1 – 130 g
cocco rapè *** – 20 g
amido di mais – 70 g
sale – 1 presa
cannella in polvere – 1 cucchiaino
lievito per dolci – 1 bustina
susine Stanley – 5 o 6

Preparazione

Preparare la tua torta vegan cocco e susine è veramente semplice. In una ciotola capiente versa yogurt, latte e olio. Aggiungi lo zucchero, il sale e la cannella e mescola bene fino a quando lo zucchero sarà completamente sciolto.

In un’altra ciotola poni la farina, l’amido, il cocco, il lievito e mescola per amalgamare bene tutto. Versa i liquidi nella ciotola delle farine e mischia bene tutto con una frusta a mano o un cucchiaio fino a ottenere un composto privo di grumi. Fodera uno stampo a cerniera apribile con carta forno e versa l’impasto all’interno. Decora con le susine tagliate a spicchi e cospargi la superficie con poco zucchero di canna e cocco.

Inforna in forno ventilato a 160° per 45 minuti circa e prima di estrarre la torta dal forno effettua la prova stecchino: bucherellando in profondità il dolce in un paio di punti lo stuzzicadenti dovrà risultare completamente asciutto.

Sforna, lascia intiepidire ed estrai il dolce dallo stampo. La tua golosa torta vegan cocco e susine è pronta da gustare in tutta la sua bontà!

Torta vegan cocco e susine Stanley

Torta vegan cocco e susine facile e veloce

Torta vegan cocco e susine facilissima

Torta vegan cocco rapè e susine Stanley

Note

* Io ho utilizzato olio di semi di girasole, anche olio di mais o un olio di oliva dal sapore delicato sarà perfetto
** Io ho scelto un latte di riso, tu utilizza il tuo latte preferito. Presta attenzione però: se il latte che userai è molto dolce diminuisci di 10 g la dose di zucchero
*** Che differenza c’è tra cocco rapè e farina di cocco? La farina di cocco si ricava dalla polpa del frutto dopo che questa è stata disidratata e grattugiata e si presenta sotto forma di polvere finissima. Il sapore di cocco è delicato. Il cocco rapè invece ha una grana più grossa, un sapore più marcato e si presenta come un mix di tante piccole scagliette. Anche qui si tratta della polpa del frutto disidratata, ma macinata in modo più grezzo e facilmente reperibile.

Dolcetti vegan per tutti i gusti

Se mi segui sai bene quanto io sia fan della pasticceria vegana, che regala gusto senza appesantire e soprattutto che può dare vita a dolci sani e delicati perfetti per colazioni e merende a tutta golosità e leggerezza. Se questa torta ti ha conquistato dai un’occhiata anche alle seguenti ricette. Non te ne pentirai 😉

Può esserti utile sapere che…

La tua torta vegan cocco e susine, umida e delicata, va consumata entro un paio di giorni conservandola a temperatura ambiente oppure entro tre/quattro giorni se la riporrai in frigorifero

Questa ricetta è SENZA lattosio e SENZA uova.


Per tutte le novità dalla mia cucina, per chiedermi consigli e suggerimenti

o anche solo per salutarmi… segui la mia pagina FACEBOOK 

PAPILLAMONELLA

e il mio profilo INSTAGRAM @papillamonella

Ti aspetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.